Pistoia – Cournooh, accordo vicino. E Thornton convince…

Pistoia – Cournooh, accordo vicino. E Thornton convince…

L’ex Brindisi potrebbe essere il primo acquisto della The Flexx. Intanto Marcus Thornton torna negli States dopo una settimana di allenamenti convincenti.

Oltre all’estate e all’inevitabile caldo, questo 21 Giugno sembra portare a Pistoia anche una ventata di basketmercato. La freschezza delle notizie è relativa ma tanto basta per cominciare ad intravedere la struttura del roster della The Flexx per la stagione 2016/2017.

REGGIE VICINO: Anche se al momento nessuna ufficialità è pervenuta da Via Fermi, da più parti rimbalza la notizia di una trattativa piuttosto avanzata per portare in maglia biancorossa David Reginald Cournooh. Il prodotto del vivaio mensanino, nativo di Villafranca di Verona con sangue Ghanese nelle vene, sembrerebbe rispondere, per lo meno formalmente, all’identikit cercato da Pistoia per rimpiazzare Ariel Filloy: nazionalità italiana ed esterno con doti più da guardia che da play. Cournooh è reduce da due stagioni in crescendo trascorse all’Enel Brindisi (dai poco più di 4 punti a gara del 2014/15 ai quasi 8 di media col 40% al tiro nel 2015/2016) dove ha conquistato la piena fiducia di coach Piero Bucchi il quale lo ha sempre maggiormente impiegato e responsabilizzato nel corso della turbolenta stagione brindisina finendo per spedirlo stabilmente in quintetto nella parte conclusiva del campionato. Giocatore dotato di grande rapidità che gli permette di battere l’uomo in palleggio concludendo al ferro ma anche di essere un buon tiratore in situazione di catch n shoot,  Cournooh, attraverso il gioco di Bucchi ricco di blocchi e pressione a metà campo, ha nell’ultimo semestre nettamente migliorato le proprie letture in fase di pick n roll. Nessuna sorpresa dunque che il suo nome sia stato accostato, oltre che a Torino, anche a Pesaro allenata proprio da Bucchi. Per Reggie però, sembrerebbe ormai prossimo l’arrivo a Pistoia dove probabilmente diverrebbe quel giocatore di rottura che era Ariel Filloy ma anche un’ottima pedina per il “quintetto basso” più volte proposto da Esposito nell’ultima stagione, con due guardie affiancate da un play di ruolo e un front court con due centri. Il fosforo e lo spirito di adattamento certo non gli mancano così come la capacità di farsi trovare pronto al momento del bisogno. “Born Ready” sentenzierebbe qualcuno, e Cournooh innegabilmente “lo nacque”.

L’AFFAIR THORNTON: Una settimana di visite mediche ed allenamenti a porte chiuse sembrano aver dissipato ogni dubbio in merito alla presenza di Marcus Thornton nel roster della The Flexx per la prossima stagione. La società di Via Fermi parrebbe infatti intenzionata ad esercitare l’opzione presente nell’azzeccagarbuglioso contratto del prodotto di Georgia partendo proprio dalla sua “riconferma” per costruire il nuovo pacchetto lunghi. Thornton fu visionato dal dg (allora ds) Iozzelli al PIT del 2015 riscontrando immediatamente i favori di coach Esposito che lo volle come primo acquisto della scorsa annata. Una grave lesione muscolare rimediata in precampionato costrinse Pistoia a rivedere i termini contrattuali stipulando diverse clausole legate alla forma fisica del giocatore per la stagione 2016/2017. Thornton, atterrato a Pistoia settimana scorsa, si è sottoposto alle visite mediche che lo hanno decretato pienamente guarito ed è poi stato testato sul parquet del PalaCarrara da coach Esposito. La presenza di Thornton, negli states ritenuto un cornerman (un 4 adattabile a 3 per alzare il quintetto), dovrebbe fornire fisicità e verticalità alla squadra pistoiese potendo essere impiegato anche da 5 “tattico” sfruttando la sua intensità e generosità nel mettersi a disposizione del gruppo. Da non sottovalutare resta comunque il fatto che il giocatore sarà a tutti gli effetti un rookie alla prima esperienza nel professionismo seppur già conoscitore dell’ambiente pistoiese nel quale si è fatto ben volere nei lunghi mesi di convalescenza trascorsi assistendo attivamente ad allenamenti e partite da bordo. Un’alzata di stampella per esultare dopo un canestro dei propri compagni, in quel di Pistoia, vale forse più di mille post bassi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy