Sidigas, Fesenko e Ragland lontani dalla conferma: aria di rivoluzione?

Sidigas, Fesenko e Ragland lontani dalla conferma: aria di rivoluzione?

Gli intrighi di mercato attuali non escludono, anzi, rinvigoriscono l’ipotesi di un vero e proprio reset del roster irpino.

Commenta per primo!

Questa estate la Scandone Avellino, molto probabilmente, cambierà pelle quasi completamente rispetto alla stagione appena conclusa. Lo testimonia l’alquanto improbabile conferma dell’asse portante della Sidigas 2016/17, quello play-pivot formato da Joe Ragland e Kyrylo Fesenko: il regista di West Springfield, sebbene non disdegni affatto una permanenza ad Avellino, ha ricevuto diverse offerte da top club europei difficilmente pareggiabili dalla società biancoverde, mentre il centrone ucraino sembra allettato dalle sirene cinesi. Già nel fine settimana, a seguito del summit di mercato con coach Sacripanti, il DS Alberani ha dichiarato di dover cominciare ad operare come se non ci fossero più Ragland e Fesenko. La settimana appena iniziata sarà dunque molto calda in chiave mercato, dove la Scandone valuterà con accuratezza i profili già individuati che andranno a sostituire i molti partenti, tra cui anche Obasohan, Thomas e Jones, dopo l’ufficialità dell’addio di Randolph (direzione Sassari), senza dimenticare le situazioni intricate di Logan e Cusin: il primo, con il pressing di Torino, attende ancora segnali dalla Sidigas, il secondo a quanto pare ha pretese economiche al momento eccessive per i biancoverdi. Più vicini al rinnovo, infine, appaiono Leunen e Zerini, desiderosi di continuare la propria esperienza in Irpinia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy