Torino, continua la caccia al play

Torino, continua la caccia al play

Manca un solo elemento per completare il roster gialloblu, ma la squadra, a 12 giorni dal raduno è ancora incompleta.

Commenta per primo!

Lo staff dirigenziale della Auxilium CUS Torino non ha mai smesso di darsi da fare per costruire un roster competitivo per la prossima stagione e da subito ha provato anche a tenere i pezzi più pregiati della scorsa stagione, ovvero Dyson e White, riuscendo recentemente a riconfermare il lungo, nonostante il giocatore fosse alla ricerca di una squadra che partecipasse a competizioni europee.

Dall’arrivo del nuovo responsabile dell’area tecnica Atripaldi la Manital ha compiuto miracoli, in termini di tempo, per ricostruire un team da zero ed ora, giunti a due settimane dal raduno (17 agosto), manca un solo tassello al mosaico di Coach Vitucci, ma dovrà essere un “pezzo pregiato” in quanto il play è un ruolo che non da adito a permettersi leggerezze, quindi lo staff, oltre ad aver cercato di trattenere Dyson, aver vagliato nomi importanti come Peyton Siva, Ryan Boatright e Mike Green, stava puntando ultimamente sul 33enne E.J. Rowland, “stava” perché a quanto pare da alcune indiscrezioni sembrerebbe non si sia riusciti a trovare un accordo per via di alcune clausole che il giocatore pretendeva e che la Manital non ha potuto accontentare.

L’Auxilium non si lascia comunque trasportare dalla fretta e sta ancora ponderando per chiudere, magari “col botto”, una campagna acquisti finora degna di una team da prima fascia che sembra stia appagando i tifosi.

Ora le indiscrezioni danno sul piatto Will Cherry, 25enne che ha militato nell’Alba Berlino la scorsa stagione (dove ha vinto la Coppa di Germania) realizzando una media punti di 10,8 e 4 assist a partita, cresciuto nell’Università del Montana e che vanta 8 presenze con i Cleveland Cavaliers 2 anni fa, prima di vincere campionato e coppa in Lituania con lo Zalgiris Kaunas.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy