UFFICIALE: Auxilium Torino, fuoco alle polveri con Ndudi Ebi

UFFICIALE: Auxilium Torino, fuoco alle polveri con Ndudi Ebi

Commenta per primo!

Prosegue la campagna acquisti dell’Auxilium Cus Torino e lo fa in grande stile. Ormai è ufficiale l’ingaggio del 31enne nigeriano Ndudi Ebi, nato ad Enugu il 18 giugno del 1984: “Un giocatore che lo staff ha fortemente voluto – dichiara il Direttore Generale Renato Pasquali – per ricoprire sia il ruolo di ala forte che di centro. Giocatore che si è sempre contraddistinto per la sua voglia di vincere e la sua capacità di adattarsi, tecnicamente, ad entrambi i ruoli. Grande senso della stoppata e con una rapidità di piedi che gli permette di marcare qualsiasi tipo di avversario”.
Un’arma in più dunque per l’Auxilium Cus Torino, tutta da gustare.

Alla scoperta di Ndudi Ebi
Dopo essersi trasferito in Texas dalla natia Enugu, in Nigeria, i suoi inizi con la palla a spicchi risalgono alla Houston Westbury Christian High School.
Al termine delle stagioni liceali viene scelto subito dai Minnesota Timberwolves (al 1° giro col numero 26). Correva l’anno 2003. In questa stagione disputa anche il Mc Donald’s All American 2003, gara riservata ai migliori liceali d’America, insieme a Le Bron James e Chris Paul.
Nella sua prima stagione da “pro” (aveva come compagni stelle del calibro di Sam Cassel e Kevin Garnett) vince la Midwest Division e centra la Finale di Conference ad Ovest (sconfitta contro i Lakers).
Un infortunio al ginocchio lo tiene fuori negli ultimi mesi dell’anno agonistico.
Anche nel 2004-05 veste la maglia dei TWolves giocando però pochissime partite.
Nella stagione successiva, dopo i primi mesi passati con Minnesota, passa in D-League dove, con la maglia dei Fort Worth Flyers, vince la regular season.
Passaggio nel 2006-07 ai Dallas Mavericks ma con la squadra texana non riesce mai a far vedere le proprie qualità, relegato in panchina. A febbraio viene infatti girato in D-League dove veste ancora la maglia dei Fort Worth Flyers.

La svolta di carriera, prima in Israele poi in Europa
Dal 2007-08 inizia il suo itinerare in più continenti. Approda in Israele con la Bnei Hasharon.
Nel 2008-09, dopo la Summer league con New Orleans, viene ingaggiato dalla Carife Ferrara in serie A. La stagione successiva è a Rimini in Legadue mentre nel 2010-11 passa a Imola nella stessa serie.

Il 2011 e il 2012 da giramondo, tra Francia, Cina e Libano
Inizia la stagione successiva in Francia al Limoges e dopo dieci partite si sposta in Cina al Ninxia. Teatro che lo rivede protagonista l’anno successivo, questa volta con la maglia del Tongxi (9 partite e media di 29 punti a uscita) dopo 10 match disputati allo Zahle in Libano.

Arriva Avellino. Poi Portorico, quindi Bologna
Nell’estate del 2012 la chiamata di Avellino con Giorgio Valli, l’allenatore che lo aveva voluto a Ferrara nella sua prima esperienza nostrana.
Il 5 febbraio 2013 risolve il contratto con Avellino chiudendo l’anno in Portorico con i Vaqueros de Bayamon.
Il 13 febbraio 2014 viene ingaggiato dalla Virtus Bologna dove ritrova il già citato Giorgio Valli.
Nel 2015 – 2016 meta Torino, per stupire ancora e catalizzare nuovi applausi verso se stesso e la squadra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy