UFFICIALE – Pasquini lascia la panchina di Sassari ma resta GM. Corsa a tre per la successione

UFFICIALE – Pasquini lascia la panchina di Sassari ma resta GM. Corsa a tre per la successione

La decisione era nell’aria, ma l’ufficialità è arrivata poco fa in conferenza stampa.

di La Redazione

La decisione era nell’aria, ma l’ufficialità è arrivata poco fa in conferenza stampa: Federico Pasquini si è dimesso da coach della Dinamo Banco di Sardegna. Decisiva la sconfitta di sabato scorso a Brindisi, quando ancora una volta la formazione biancoblù è crollata ai tempi supplementari. «Dopo la gara con Capo D’Orlando pensavo ci sarebbe stata una scossa, ma così non è stato » ha raccontato Pasquini, « Non posso più tollerare finali punto a punto persi, credo ci sia bisogno di un’altra voce che possa permettere alla squadra di arrivare ai playoff e mostrare il proprio valore. Per questo faccio un doveroso passo indietro, ho comunicato tutto al presidente tra sabato notte e domenica mattina. Non riesco più a gestire la tensione delle gare ».

In serata, intorno alle 19, il presidente Stefano Sardara annuncerà il nome del nuovo allenatore. Pasquini continuerà a ricoprire il ruolo di general manager per la Dinamo, ruolo che aveva anche prima di diventare coach della squadra, confezionando da dirigente lo storico triplete nella stagione 2014-15. Il 7 marzo 2016 aveva sostituito come head coach il dimissionario Marco Calvani fino al termine della stagione.

Giacomo Baioni, vice di Pasquini, appare fortemente accreditato conoscendo perfettamente società e atleti: con il poco tempo rimasto da qui a fine campionato potrebbe rappresentare una garanzia. Si è fatto anche il nome di un ex allenatore della Dinamo, Cesare Pancotto, che però avrebbe preteso garanzie per il prossimo anno. Un problema, perché il patron Stefano Sardara e lo stesso Pasquini per la stagione 2018-2019 starebbero pensando di ripartire da Vincenzo Esposito, attuale allenatore di Pistoia. Ecco perché nelle ultime ore si fa strada l’ipotesi che a condurre la Dinamo sino a fine stagione possa essere un’altra vecchia conoscenza di Sassari: Zare Markovski, che a Sassari è stato già tra il 1991 e il 1994.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy