UFFICIALE: Sassari, firmato Stipcevic

UFFICIALE: Sassari, firmato Stipcevic

La Dinamo Banco di Sardegna è lieta di annunciare che il giocatore Rok Stipcevic farà parte del roster biancoblu per la stagione 2015-2016. 183 centimetri per 86 chilogrammi, è un playmaker che sa spingere la palla, un maestro nel giocare il pick’n roll, difensore aggressivo, dotato di ottime qualità nella costruzione del gioco e molto pericoloso al tiro da tre punti. Il giocatore, reduce da una più che positiva stagione nella capitale, risponde pienamente all’identikit del giocatore che il gm Federico Pasquini e coach Meo Sacchetti cercavano per il nuovo mosaico biancoblu in costruzione. “Rok è un giocatore esperto che ha mostrato da subito grande entusiasmo quando si è creata la possibilità di venire a Sassari _spiega il gm Pasquini_ Pensiamo possa inserirsi al meglio nel nostro sistema, grazie alla profonda conoscenza che ha del campionato italiano alla quale si aggiunge l’ esperienza in Eurolega. Ha grandi qualità tecniche, molto bravo nel coinvolgere i compagni con l’uso del pick’n roll e nel gioco a campo aperto, pericoloso con il tiro da fuori ed è un giocatore dalla forte mentalità, su cui abbiamo solo feedback positivi”.

Nato a Maribor in Slovenia il 20 Maggio 1986, ma di passaporto croato, cresciuto nel KK Zadar, gioca 7 stagioni nella massima serie croata e nell’Adriatic League, dal 2003 al 2010, intervallate da una stagione in prestito al Bori Puntamika Zadar. Con la maglia del KK Zadar ha preso parte all’Uleb Cup nelle stagioni 2004-05 e 2007-08 e all’Eurocup nelle stagioni 2008-09 e 2009-10. Vince per due volte il titolo croato e per due volte la Coppa di Croazia; con il passare degli anni Rok diventa un giocatore simbolo e leader della squadra croata, attestandosi come uno dei migliori del campionato. Nel 2010 è uno dei team di maggiore prestigio del campionato croato ad assicurarsi le sue prestazioni, il Cibona Zagabria. Gioca l’Adriatic League e prende parte al primo turno di Eurolega. A metà stagione, a causa dei problemi finanziari in cui versa la società, lascia per la prima volta la Croazia per firmare con la Cimberio Varese ed esordire nella massima serie italiana, dove resterà anche per la stagione successiva. Con la maglia biancorossa trascorre un anno e mezzo molto positivo in cui mette insieme 51 presenze totali, raggiungendo per due volte i playoff. Nel 2012/13 arriva la chiamata dell’Olimpia Milano e con le scarpette rosse disputa per la seconda volta l’Eurolega. A metà stagione, nel gennaio 2013, si trasferisce alla VL Pesaro. Con un girone di ritorno da assoluto protagonista guida i marchigiani al raggiungimento dell’obiettivo salvezza. Nella stagione successiva lascia l’Italia per trasferirsi in Turchia, nelle fila del Tofas Bursa, dove prende parte al massimo campionato nazionale. Nel 2014/15 fa ritorno in Italia, questa volta con la maglia della Virtus Roma. Partito come primo cambio degli esterni si ritaglia un ruolo da protagonista, guadagnandosi il posto da titolare e guidando la compagine capitolina fino agli ottavi di finale di Eurocup, raggiunti anche grazie alle due prestazioni individuali contro Krasny Oktyabr e Cai Zaragoza dove mette a referto rispettivamente 19 e 20 punti nelle ultime due giornate della seconda fase a gironi, e sfiorando i playoff della massima serie.Nel corso della sua carriera è stato membro della Nazionale croata under 18, under 20 e della Nazionale maggiore con cui ha disputato i campionati mondiali in Turchia nel 2010, gli Europei giocati in Lituania nel 2011 e le qualificazioni agli Europei nel 2012/13.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy