UFFICIALE: Travis Diener prolunga con Sassari fino al 2017

UFFICIALE: Travis Diener prolunga con Sassari fino al 2017

Commenta per primo!
La Dinamo Banco di Sardegna comunica con particolare orgoglio e soddisfazione di aver raggiunto ufficialmente un accordo con il playmaker Usa di passaporto italiano Travis Diener, regista di 185 centimetri per 79 chilogrammi nato a Fond du Lac il primo marzo 1982, già protagonista delle ultime tre stagioni in Lega A con la canotta biancoblu, uomo da All Star Game, playmaker della Nazionale azzurra e beniamino della tifoseria sarda e sassarese. Questa mattina in una affollata e partecipata conferenza stampa organizzata negli accoglienti spazi dell’hotel Las Tronas di Alghero, struttura che ospiterà il soggiorno del giocatore in Sardegna Ala-Diener, con al suo fianco il presidente Stefano Sardara e sua moglie Rosamaria, ha firmato un contratto quadriennale con la società biancoblu, confermando una volontà più volte ribadita ed espressa, legandosi a filo doppio ad una squadra, ad una città, ad una regione, ad una tifoseria e ad una maglia che ormai gli appartengono. Battuta la concorrenza dei più blasonati club d’Italia e d’Europa grazie anche alla forte e convinta volontà del giocatore, con la riconferma di Ala-Diener, a Folgaria per il raduno dell’Italbasket, la società del presidente Stefano Sardara spiazza il mercato e piazza il colpo a effetto riconfermando uno dei più raffinati interpreti del ruolo di playmaker mai ammirati sull’Isola e sulla penisola, elemento di valore che va ad affiancare il folletto Marques Green in cabina di regia, andando a costituire una coppia da mille e una notte (occhio alla voce assist) affidata alle cure di coach Meo Sacchetti. Lo scorso 29 maggio Travis Diener aveva giurato a Sassari davanti al sindaco Gianfranco Ganau portando a termine l’iter legato all’ottenimento della cittadinanza italiana. Oggi il playmaker originario del Wisconsin ed ex Nba è perno della Nazionale azzurra (recentemente impegnato nella Trentino Cup), ciliegina regalata alla torta biancoblu, ulteriore freccia all’arco di coach Sacchetti, preziosa perla che si aggiunge al già ricco diadema di gemme di una Dinamo Banco di Sardegna pronta a lanciare l’assalto all’Italia della palla a spicchi e all’Europa di Eurocup.
Stefano Sardara, presidente della Dinamo Banco di Sardegna: «Era da un po’ che non ci vedevamo. Siamo qua per la firma di Travis, un momento molto importante. Con Travis abbiamo sempre parlato, sin dall’ultima gara giocata in casa negli scorsi playoff, la scelta di stare a Sassari era legata a numerosi fattori ma è sentita, voluta, convinta. Ci voleva del tempo, dovevano maturare delle decisioni importanti: la sua scelta va oltre, non ha accettato numerose offerte arrivate al suo tavolo e TD12 resterà con noi per un bel po’ di tempo: sino al 2017 – viene mostrata una polo realizzata ad hoc con la data di scadenza del contratto -. Felice che sia qui per i prossimi 4 anni, mi piace pensarlo come un nuovo Mike D’Antoni. Un’altro annuncio importante: Giovanni Cherchi, il nostro direttore generale è pronto a tornare, ne siamo particolarmente felici. E tanti auguri alle Susanna, a Susanna Campus in particolare: oggi è il suo onomastico e per noi lei è una tifosa speciale». Travis Diener, playmaker della Dinamo Banco di Sardegna: «Sono molto contento di tornare, è stata una lunga estate per decidere cosa fare, avevo la possibilità di essere free agent ma ho scelto convinto di restare a Sassari e in Sardegna. Ho parlato a lungo con il presidente Sardara, ho fatto una scelta assieme a mia moglie e alla mia famiglia. Giocherò con la Dinamo, la mia carriera in Europa è la Dinamo. Grazie al presidente, a coach Sacchetti al DS Pasquini, felicissimo di esserci, è il posto giusto per me e il futuro della mia famiglia. Finita gara7 ho pensato tante cose, dovevo capire cosa poteva essere ora sono pronto a giocare per vincere qualcosa di importante. Con Green non ci saranno problemi, siamo lunghi e profondi. Possiamo davvero fare qualcosa di importante». La Dinamo Banco di Sardegna ringrazia l’amministratore delegato Vito La Spina, il direttore, il personale e l’hotel Las Tronas per la grande disponibilità dimostrata nel mettere a disposizione la struttura per la conferenza stampa e nell’ospitare il soggiorno di Travis Diener e di sua moglie, che proprio nella splendida cornice offerta dal rinomato albergo algherese trascorreranno un breve periodo di vacanza in Sardegna. Villa Las Tronas, anticamente residenza dei reali d’Italia, è incantevole hotel a 5 stelle incastonato come perla preziosa lungo la costa, oasi tranquilla ed esclusiva che guarda il mare dal suo promontorio, buen retiro che offre tutto il fascino dell’antica dimora e la bellezza della Riviera del Corallo. Menzione d’onore alla Goodrich High School, dove chiude la sua ultima stagione con cifre da oltre 21 punti e 7,5 assist di media a partita. Dal 2001 al 2005 è leader indiscusso a Marquette (Ncaa), ed i suoi numeri crescono sino sfiorare i 20 punti e 7 assist a partita con oltre il 40% da due e da tre. Nel 2005 viene draftato dagli Orlando Magic, team con cui gioca per due anni prima di trasferirsi agli Indiana Pacers. Quindi il passaggio ai Portland Trail Blazers, prima di fare il gran salto ed approdare in Europa. Nonostante gli infortuni, alla sua prima italiana, Travis Diener ha subito lasciato il segno, confermandosi nelle due annate successive vissute fra regular season esaltanti, i playoff, la Coppa Italia e l’Eurocup.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy