Virtus Roma: Eppur si muove…

Virtus Roma: Eppur si muove…

 

La giornata di svolta, se vogliamo un giorno da croce rossa sul calendario dei tifosi capitolini, è stata quella di Giovedì scorso quando la società ha annunciato finalmente il nuovo allenatore (Lino Lardo) e general manager (Antonello Riva).

Alla fine ha prevalso la linea del rigore logico a quella della mossa avventata studiata a tavolino per alimentare le speranze della piazza cestistica romana; è bene quindi dimenticare i vari Pesic che avrebbero causato non poca instabilità tra la dirigenza e lo spogliatoio del PalaTiziano.

Meglio quindi affidare il nuovo progetto a professionisti come Lino Lardo e Antonello Riva, i quali hanno senz’altro una sfida difficile ma motivante davanti a loro: costruire, anzi rifondare una squadra e soprattutto trasmettere ai giocatori attaccamento e voglia di lottare fino all’ultimo per la propria squadra.

E’ quindi ovvio che, in questa chiave, la Virtus sta iniziando a muoversi sul mercato, colpevolmente in ritardo, per cercare di trovare il giusto compromesso tra valore economico del giocatore, valore tecnico e soprattutto carisma sul parquet e negli spogliatoi.

Non deve quindi stupire se la scelta numero uno sta ricadendo su Marco Mordente, che ha salutato Milano e che sembra essere una tessera perfetta per iniziare il nuovo puzzle della stagione 2011/2012 della Virtus. Si parla inoltre di Maestranzi, Katelynas e Vernado mentre sembra ormai certo l’abbandono di Gigli per il suo approdo a Bologna.

 

A dare sollievo, infine, è la notizia data dal Corriere dello Sport dell’intervento del Comune di Roma a sostegno della Virtus. Alemanno e la sua giunta hanno infatti rassicurato a Toti di voler provvedere in modo del tutto autonomo ai costi della realizzazione dei circa 300 posti necessari al Palazzetto dello Sport, sponda Villaggio Olimpico, e di aiutare la società a trovare delle nuove sponsorizzazioni per far fronte all’abbandono di Lottomatica.

 

Ora però è tutto nelle mani della coppia Lardo – Riva, ed è inutile dire come errori di mercato in questa fase non sono lontanamente pensabili.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy