2° Torneo Città di Matera: Napoli regge bene tre quarti poi si spegne; Enel travolgente, il terzo posto è di Brindisi

2° Torneo Città di Matera: Napoli regge bene tre quarti poi si spegne; Enel travolgente, il terzo posto è di Brindisi

Commenta per primo!

MATERA – Terzo appuntamento, ancora una volta in quel di Matera, per la due giorni del “Torneo Bawer – Città di Matera”. Stavolta, dopo l’antipasto delle due semifinali di ieri, si inizia a far sul serio: questa sera ci sono in palio la vittoria del torneo e la dolceamara soddisfazione di un terzo posto nel match che vi stiamo per raccontare. Chiunque non avesse avuto modo di assistere alle gare di ieri, dando uno sguardo agli abbinamenti, non avrebbe mai scommesso che a giocarsi la finalina sono Napoli e Brindisi, che alla vigilia del torneo erano date per favorite alla vittoria finale. Contro ogni pronostico pero’ un ostico Matera e una brillante Barcellona riescono a domare le blasonate Napoli, squadra che sicuramente disputera’ un campionato di vertice giocandosi l’accesso nella massima serie, e la gettonata Enel Brindisi, che secondo le valutazioni degli esperti e’ pronta a stupire e posizionarsi fra i primi 4-5 posti della Serie A, andando a giocarsi per la prima volta nella sua storia i Play Off scudetto. Una finale anticipata dunque quella che s’è consumata al Palasassi. E di certo lo spettacolo ne e’ stato indiscusso protagonista. Le squadre danno spettacolo fin dal riscaldamento con giocate e canestri da basket americano infiammando i presenti che pian piano popolano le tribune. Ci sono tutti i presupposti per  assistere ad un grande match. L’Enel Brindisi scende in campo con James, Todic, Dyson, Lewis e Snaer, risponono i campani con Montano, Malaventura, Weaver, Allegretti, Bryan. Avvio di match spumeggiante per il Napoli, il Brindisi e’ impacciato, i campani macinano gioco e vanno a canestro con facilita’ grazie alle giocate di Weaver, Allegretti e Brayan.  Coach Bucchi e’ costretto a chiamare time out, e il gioco riprende sul risultato di 8-0 per l’Azzurro. L’Enel rompe il ghiaccio con Todic che suona la carica con una tripla, a seguirlo e’ Snaer che mette a segno un pick and roll di ottima fattura. Al min 4’ il tabellone dice 8-5, svantaggio ridotto, Brindisi rigenerato.  Dopo appena 30” le triple di Brindisi cambiano volto alla partita, il Napoli e’ poco concreto, i partenopei faticano a raggiungere il canestro e l’Enel approfitta portandosi addirittura in vantaggio trascinato da un Snaer formidabile e da un lucido Todic che mette a canestro una palla bollente dai 6.25. La risposta del Napoli non tarda ad arrivare, Bryan e Weaver riportano il match in parita’, 15-15 a 2’ dalla fine del tempo. Partita frizzantissima. Nell’ultimo minuto spettacolo a suon di triple, botta e risposta di Bulleri prima e Ceron poi. Il quarto termina su questa scia spettacolare, punteggio fissato momentaneamente sul 20-20, s re il buongiorno si vede dal mattino i quarti che stanno per venire saranno tutti da godere.

In avvio di °2 quarto e’ superlativa la difesa del Napoli che respinge i primi attacchi del Brindisi, ma i pugliesi nei contropiedi campani successivi fanno lo stesso, schierando una difesa a zona impeccabile. Pochi canestri ma ci pensano le difese a dar spettacolo. I primi punti del parziale arrivano in rapida successione con i due canestri da sotto di James e Campbell che appena entrati dimostrano subito di avere la stoffa dei campioni, massicci fisicamente, devastanti sotto canestro. L’arguto Cavina non vuol far scappare i pugliesi e chiama time out, la sua squadra ha tutte le credenziali per riacciuffare il risultato. Al rientro azione rapidissima del Napoli, il blocco di Weaver libera Valentini che tutto solo gonfia la retina dai 6.25. Dopo 2 min e mezzo il Brindisi e’ sopra di 3 punti (26-23). Il minuto 3’ vede padrone Bulleri che incanta con la sua classe prima mettendosi in mostra con un’altra tripla, poi con un canestro da fuori in sospensione dall’alto tasso tecnico, ma non c’era bisogno di giudicarlo al Palasassi questo talento nazionale. Quando il tabellone indica 6’10 al termine del quarto, registriamo il massimo vantaggio di giornata, +9, Napoli 23-Brindisi 32. Ancora problemi in fase di finalizzazione per il Napoli che in quanto a creazione del gioco sta davvero ben figurando.  Finalmente si sblocca Malaventura nella fila del Napoli, seguito da Valentin,  ma quando la partita sembrava rimettersi sui binari partenopei il Brindisi non sbaglia praticamente nulla e affonda i colpo ancora con Campbell che realizza una tripla subime da ben oltre il perimetro e con Lewis che da sotto non sbaglia mai. Quando mancano 1’15 al riposo lungo i botta  risposta non influiscono a un cambio di rotta del match e lo svantaggio del Napoli rimane tale (34-43). Ma Weaver suona la carica e porta il proprio punteggio personale in doppia cifra, primo di giornata. il Napoli accorcia a -5. Si va al riposo lungo con Brindisi che conduce 43-38 su un Napoli un pizzico sfortunato e che sicuramente non vorra’ demordere nei prossimi due quarti e vorra’ vincere questa partita creando lo stesso gioco messo in campo nella prima parte di partita ma che non ha premiato particolarmente complice piu’ volte la sorte. Il terzo quarto si apre con il canestro di Lewis, poi in risposta Montano fa 2/2 dalla lunetta. La successiva tripla di Weaver, indiscusso migliore in campo finora e il canestro di Malaventura riportano immediatamente il Napoli in parita’. Avvio col botto per i campani. L’avvio di quarto illude, fino al 6’ di gioco i canestri stentano ad arrivare, poi un’azione sublime di un super Montano favorisce il canestro di Malaventura e il Napoli si riporta addirittura in vantaggio, riagganciato e superato subito pero’ da Campbell, il Brindisi finalmente rompe il ghiaccio dopo interminabili minuti di digiuno. Al minuto 8’ del quarto da segnalare un break pesantissimo di Napoli ad opera di Allegretti e Ceron, punteggio sul 56-54 per i partenopei. Non c’e’ un attimo di tregua, una partita da togliere i fiato, Brindisi risponde con la tripla di Formenti e la doppia di Campbell si riporta in vantaggio. Botta e risposta frequenti, si viaggia sul filo, le squadre danno spettacolo, finale piu’ che mai impronosticabile. A 1’ dal termine del quarto Brindisi prova ancora ad allungare e ci riesce grazie al 2/2 di Snaer. Il quarto si conclude sul punteggio di Brindisi 61, Napoli 56, ci aspetta un finale tutto da godere. Bisogna attendere un po’ prima di vedere il primo canestro del quarto decisivo, ma quando arriva e’ un canestro bollente che puo’ spaccare in due la partita, Campbell dai 6.25 realizza una tripla sulla sirena da posizione defilata, tutt’altro che facile la realizzazione. Valentini e Ceron provano a reagire con la forza d’inerzia ma il Napoli inizia a calare, appare stanco e Brindisi ancora pimpante affonda il colpo con Snaer e Dyson. Quando mancano 5 minuti l’Enel conduce 71-58, la partita sembra indirizzarsi verso la “via Appia” che porta a Brindisi. Coach Cavina a 4’ dal termine le prova tutte e chiama time out, incoraggia i suoi e mantiene ancora vive le speranze. A due minuti dal termine la partita e’ sempre piu’ priva di emozioni e procede sulla stessa falsa riga. Napoli sembra arrendersi, il punteggio e’ di 76-62 per il Brindisi. L’Azzurro prova a riportarsi in partita realizzando un parziale di 5 punti ma e’ davvero troppo tardi. La partita termina 78-67 e l’Enel Brindisi si aggiudica il 3° posto nel Torneo Bawer. Campbell migliore in campo, nelle fila del Napoli da sottolineare la prestazione di Waver e Montano su tutti, ma in generale i partenopei hanno disputato una buona partita, in ombra soltanto nell’ultimo quarto, dando del filo da torcere alla corazzata pugliese. Adesso riflettori puntati sulla finalissima, 20:30 Matera-Barcellona. ENEL BRINDISI  AZZURRO BASKET NAPOLI 78-67 PARZIALI: 20-20; 43-38; 61-56 BRINDISI: Akingbala 2, James 4, Todic 5, Bulleri 8, Formenti 5, Dyson 9, Lewis 11, Snaer 13, Campbell 19. All. Bucchi. NAPOLI: Montano 5, Valentini 11, Ceron 7, Malaventura  9, Weaver 18, Allegretti 8, Brkic 6, Bryan 6. All. Cavina.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy