Agropoli tiene testa ad Avellino, ma la sfida tra campane è della Sidigas

Ottima prova per entrambe le compagini campane. Vince Avellino con il minimo scarto. Osservato un minuto di silenzio per le vittime del terremoto.

Commenta per primo!

BCC AGROPOLI – SIDIGAS AVELLINO : 67 – 71

(20-16; 14 -20;12 -16; 21-19)

Prima uscita stagionale per i delfini di coach Finelli che al PalaDiConcilio affrontano gli irpini della Sidigas. Si parte con Carenza, Santolamazza, Molinaro Lucarelli e Turel per Finelli; Leunen Severini, Ragland, Randolph e Cusin per Sacripanti.

14159051_1350633948303790_1806557968_n

Fila subito via veloce l’Agropoli con Molinaro e Turel che infilano a ripetizione la retina irpina realizzando 5 punti a testa, con 2 triple, che danno un primo parziale vantaggio di 10 a 9. Tra gli ospiti il solito Ragland a tenere in piedi la squadra con una tripla e un 3/4 dalla lunetta e Leunen che infila dai  6,75. Romeo, Amanti e Contento subito ad assaggiare il parquet, con Finelli ad incitare senza soste i suoi. Sacripanti concede spazio a Thomas, Parlato, Green e Zerini che infila la tripla del sorpasso. Ma prima Amanti e  poi Carenza

, con la prima tripla stagionale, riportano avanti i delfini. Contento manda tutti al primo riposino con una bomba che scatena l’entusiasmo dei circa 500 spettatori accorsi per questa prima uscita stagionale: 20/16. Riparte ancora forte la squadra di casa con Contento ad infilare la seconda tripla della serata. Irpini che soffrono la velocità dei cilentani, con Green e Randolph a imbastire il gioco. Infallibile dalla distanza Molinaro che trova la misura ancora dai 6,75 subito emulato da Thomas, tra i migliori dei suoi. Tra i cilentani trova spazio anche il giovane Alamo, giocatore dal fisico importante ma che appare ancora un pochino acerbo. Contento ancora dalla distanza , Molinaro insuperabile sotto le plance e Regland che infila con un sotto mano mantengono la gara in perfetto equilibrio: è gara vera. Ispirati Carenza e Leunen che infilano dai 6,75 e squadre al lungo riposo sul 34 a 36.

14102033_1350634201637098_101255676_nSecondo tempo che si apre con la partenza a razzo dei biancoverdi con Leunen e Cusin che fanno la voce grossa sotto le plance, mentre Turel e Santolamazza infilano le triple del 42 pari. Ottima l’intensità difensiva degli irpini con il nuovo arrivato Thomas apparso elemento di assoluto valore, con Zerini davvero possente ai rimbalzi. Parlato trova la retina dai 6,75 e l’Avellino allunga a + 8 in virtù di una maggiore forza d’urto e di un roster che seppur orfano di Obashan e Fesenko, impegnati in nazionale, appare già in grado di poter recitare un ruolo da protagonista nella massima serie. Agropoli che, seppur privo degli americani, regge benissimo e fa sognare i tifosi: 46/52. Ultimo quarto che si apre con capitan Santolamazza che infila un ottimo 3/3 dalla lunetta a cui risponde dai 6,75 il solito Ragland (18). Non mollano i delfini che si riportano a – 5 con  Thomas ad allungare di nuovo. Molinaro accorcia ancora e delfini a – 2 con la palla che danza sul ferro irpino senza entrare: impazzisce il PalaDiConcilio. Dialogano Green e Randolph che suscita già ottime impressioni,  trova l’ennesima tripla Thomas (18): incontenibile. Romeo show che in percussione batte i lunghi irpini schierati: indomito. Green infila 2 punti dalla lunetta  e a 0,24 porta i lupi sul + 4. Finelli time out. Infrazione in attacco di Contente e biancoverdi con la palla in mano. Recupera Molinaro, Turel in sospensione, ma non va e gara che si chiude tra gli applausi convinti del pubblico sul 67 a 71.

Bcc Agropoli: Santolamazza 6, Romeo 6, Carenza 12, Molinaro 14, Turel 10, Lucarelli, Contento 15, Amanti 4, Lepre,  Silvestri, Ndyae, Alamo. Head coach:  Alessandro Finelli; Assistant coach Giuseppe Delia

Sidigas Avellino: Zerini 6, Ragland 17, Green 7, Bianco, Molteni, Esposito, Leunen 10, Cusin 2, Severini , Randolph 4, Thomas 19, Parlato 6. Head coach: Stefano Sacripanti; Assistant coach: Max Oldoini

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy