Avellino-Pistoia, la sala stampa: le parole di Sacripanti ed Esposito

Avellino-Pistoia, la sala stampa: le parole di Sacripanti ed Esposito

I due coach analizzano nella conferenza post-gara la partita tra campani e toscani, vinta ieri sera dai padroni di casa per 83-67.

Commenta per primo!

Ecco di seguito le dichiarazioni dei due allenatori dopo il match tra Sidigas e The Flexx.

Stefano Sacripanti (coach Avellino): “È stata una partita molto difficile, sono venuti fuori tanti limiti ma anche tanti pregi. Bisogna dare tanto merito a Pistoia che ha giocato 30 minuti di grande basket e sicuramente non meritava di perdere di così tanti punti. Il giocatore che ci ha cambiato la partita è stato sicuramente Marques Green, che nel momento del bisogno è riuscito con i suoi recuperi a spezzare il ritmo offensivo dei biancorossi. Una nota di merito però va anche a Marco Cusin, che sotto il nostro canestro ha chiuso il ferro agli avversari in maniera eccellente. Siamo una squadra muscolare, un po’ meno tecnica rispetto all’anno scorso, ma sono molto contento di questa vittoria e per come stiamo maturando. Sarebbe bellissimo vedere il palazzo esaurito come nei Playoff, stasera nel momento del bisogno il pubblico biancoverde ha risposto presente.
(Fonte: Uff. Stampa Scandone Avellino)

Vincenzo Esposito (coach Pistoia): “Abbiamo gettato via trentadue minuti di ottima pallacanestro con cinque minuti finali scellerati, di blackout prolungato, in cui non siamo più riusciti a fare una scelta giusta. In ogni caso siamo nettamente in crescita. Oggi abbiamo dimostrato di essere un’altra squadra rispetto a due settimane fa e i ragazzi per questo meritano i complimenti, al pari di Avellino che ha alzato tantissimo ritmo e pressione nel finale di gara. Certo, è inaccettabile per me vedere che la squadra si è disunita così tanto nel primo vero momento di difficoltà del match: non serve a niente fare bene solo trentadue minuti, perché per regolamento le partite in Italia ne durano quaranta. Dobbiamo resettare completamente gli ultimi minuti e lavorare ancora molto su questi momenti di blackout che come abbiamo visto stasera finiscono per condizionare pesantemente le nostre partite.
(Fonte: Uff. Stampa AS Pistoia Basket)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy