Basketinside a Milano, tra NBA 2K16 e Olimpia (Parte 2)

Basketinside a Milano, tra NBA 2K16 e Olimpia (Parte 2)

Commenta per primo!

In occasione della presentazione del nuovo gioiellino NBA2K16, BI ha approfittato della presenza del nuovo lungo serbo dell’EA7 Olimpia Milano, il 25enne Milan Macvan, che avrà un ruolo molto importante nel roster delle Scarpette Rosse e del playmaker arrivato in estate dall’Olympiacos Oliver Lafayette per fare due chiacchiere con loro. Ecco la nostra intervista:

MILAN MACVAN

Cosa pensi del risultato della tua Nazionale, la Serbia, a Eurobasket 2015? (Dopo una partenza perfetta nel Gruppo B, i ragazzi di Djordjevic hanno chiuso al 4° posto)

Sì sono partiti benissimo con 5 vittorie in 5 partite in un girone molto difficile. Non essendo presente non conosco bene la situazione, ma penso che il primo obiettivo fosse la qualificazione ai Giochi Olimpici di Rio e quindi la squadra dovrà essere ancor più pronta durante il preolimpico per raggiungere questo traguardo.

Hai come obiettivo personale di essere presente nella spedizione della prossima estate?

Certamente sarebbe bello ma in caso contrario non sarebbe la fine del mondo.

Puoi occupare sia lo spot 4 che lo spot 5 in campo. Hai una posizione sul parquet che preferisci?

La mia posizione naturale è il 4, quindi ho una certa preferenza a giocare da ala grande. Ma posso aiutare anche come centro. All’interno del nostro roster abbiamo molti giocatori che posso giocare in diversi ruoli, ad esempio Jamel (McLean) può ricoprire lo spot 3, 4 ed anche 5. Questo per noi è molto positivo perché possiamo giocare insieme nello stesso momento della partita.

In Eurolega giocherai contro dei centri molto grossi. Sei pronto a difendere anche contro gente di questa taglia fisica?

Anche noi abbiamo un centro come Stanko Barac, anche lui molto grosso, e quindi nei momenti in cui gli avversari giocano con un centro imponente non avremo difficoltà. Penso anche che dobbiamo pensare a noi stessi e non solo a come difendere gli avversari, siamo piccoli, veloci ed ottimi tiratori. Quindi anche per loro non sarà facile.

OLIVER LAFAYETTE

(Mentre finisce di provare NBA2K16 ne approfittiamo per chiedergli) Qual è la tua squadra preferita?

Adesso sono un giocatore dell’Olympiacos, quindi ovviamente Olympiacos!” (è chiaro che la nuova PG di Milano abbia fatto confusione con la sua ex squadra, proprio l’Olympiacos)

Torniamo seri. Come ti senti? Stai guarendo dal brutto infortunio al ginocchio subito in fase di preparazione con la Nazionale croata?

Sto guarendo pian piano. Lo staff ha fatto un lavoro eccellente sul mio ginocchio e mi hanno permesso di tornare rapidamente su un campo di basket a giocare quindi mi sento pronto.

Tu questo Eurobasket lo dovevi giocare con la tua Croazia ma causa l’infortunio di qui sopra hai saltato la competizione. Come giudichi la prestazione dei tuoi compagni di squadra? (ricordiamo che i ragazzi guidati da Perasovic sono stati eliminati durante gli ottavi di finale per mano della Repubblica Ceca)

La Croazia ha una squadra ottima, giocatori straordinari e molto giovani che giocano in Eurolega ed anche in NBA. È andata male a questo giro ma non ho alcun dubbio sul fatto che faranno benissimo nel futuro.

Cosa ti aspetti dalla stagione a venire in maglia Olimpia Milano?

Abbiamo bisogno di tempo, basti pensare ai ragazzi italiani che sono appena tornati. Tutti proviamo a giocare per la squadra. Coach Repesa sta facendo un ottimo lavoro con noi in palestra e sta lavorando molto sulla chimica di squadra. Ci sarà comunque bisogno di tempo. La Supercoppa è la prossima sfida e dobbiamo provare fin da subito a giocare insieme, al più presto possibile.

Nel 2010 hai giocato una partita in NBA con la maglia dei Boston Celtics segnando 7 punti. Sei un fan di una squadra della Lega più importante al mondo?

Da sempre sono un grande tifoso di Boston. Sono innamorato di giocatori come Larry “The Legend”, Paul Pierce e Kevin Garnett che sono stati anche delle bellissime persone con me quando facevo parte della squadra. Mi auguro solamente che i Boston Celtics tornino rapidamente al top della NBA.

Ci saluta così: “non vedo l’ora di iniziare questa stagione!”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy