Brescia-Cantù, la sala stampa: le parole di Diana e Kurtinaitis

Brescia-Cantù, la sala stampa: le parole di Diana e Kurtinaitis

Le parole dei due coach.

Commenta per primo!

Le parole dei due allenatori Kurtinaitis e Diana, dopo la vittoria di Brescia su Cantù.

Coach Rimas Kurtinaitis commenta così la sconfitta della sua Red October a Brescia: “Questa sera non abbiamo eseguito ciò che avevamo preparato in settimana. Ci sono diverse ragioni per questo. In primo luogo, a causa degli infortuni di Dowdell, Johnson e Laganà, in settimana non siamo mai riusciti ad allenarci 5 contro 5. Non è una scusa è solamente una motivazione. Secondariamente c’è stata una chiara mancanza di fiducia dei giocatori in campo sin dall’inizio. Inoltre hanno pesato le pessime percentuali  offensive. Quello che soprattutto ci è mancato è il giusto bilanciamento nei tiri da due e da tre. Basti pensare che all’intervallo avevamo più o meno la stessa quantità di tiri”.

“Paghiamo – ha continuato l’allenatore della Pallacanestro Cantù – anche le 20 palle perse e una mancanza di disciplina su cui dobbiamo lavorare. Conosco Landry da molto tempo, lo abbiamo affrontato in pre campionato e per questo su di lui avremmo dovuto difendere faccia a faccia visto che è un ottimo tiratore. La nostra scelta era non aiutare con l’uomo di Landry e piuttosto giocare 4 contro 4, ma non la abbiamo mai eseguita in campo. E’ chiaro che passo dopo passo dobbiamo lavorare su come applicare in partita ciò che prepariamo in settimana”.

“E’ ovvio – ha concluso coach Kurtinaitis – che avremmo preferito iniziare con due vittorie, ma questo non incide sulla mia fiducia sulla squadra perché so come lavora in allenamento. Abbiamo iniziato la stagione in ritardo e siamo stati chiaramente condizionati dagli infortuni. Dobbiamo continuare a impegnarci al massimo e prepararci per la prossima gara. Dobbiamo compiere un passo alla volta allenamento dopo allenamento. E’ ovvio che al momento dobbiamo inserire nel minor tempo possibile Dominic perché ci manca un playmaker”.

ANDREA DIANA – “Ho fatto i complimenti ai ragazzi perché hanno mantenuto la stessa intensità in campo per 40′. Abbiamo fatto una gara di grande attenzione, con un ottimo atteggiamento. Il pubblico? È stata una cornice importante, ha avuto un impatto forte. Per noi è fondamentale sentire il calore dei nostri tifosi. Mi sento di dire che il risultato di questa sera è frutto di un insieme di fattori: per noi è importante il calore del pubblico, ma anche il lavoro che stiamo facendo come staff tecnico durante la settimana e il modo in cui la società sta aumentando il proprio livello di organizzazione. Tutti stanno facendo la loro parte e questo ha spinto i nostri giocatori a fare una buona partita”.

Gli uffici stampa

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy