Brescia, parla Cittadini: “La Serie A è il massimo, abbiamo grandi motivazioni”

Brescia, parla Cittadini: “La Serie A è il massimo, abbiamo grandi motivazioni”

Le parole del lungo di Brescia.

Commenta per primo!

La Germani Brescia ha iniziato a lavorare sodo per preparare la nuova stagione di Serie A con la serietà e l’entusiasmo di Alessandro Cittadini, che della Leonessa è stato e sarà il capitano. Pronto a dare l’esempio ai propri compagni nello spogliatoio e sul parquet, il pivot racconta le prime sensazioni sulla nuova stagione e descrive lo spirito con cui tutto il gruppo bresciano si appresta ad affrontare il massimo campionato italiano di basket.

Le prime sensazioni – “L’inizio di una stagione è sempre bello e quest’anno ritrovo come compagni di squadra tanti ragazzi che erano qui la scorsa stagione. Ovviamente si tratta di un periodo in cui si lavora tanto, l’obiettivo è quello di mettere nel serbatoio benzina che verrà utile durante la stagione. C’è davvero molto da fare, ma è il nostro lavoro e sono contento di farlo”.

Aria di Serie A – “L’entusiasmo per la promozione si percepisce ancora, siamo consapevoli di aver vissuto il momento più bello di questi ultimi anni del basket a Brescia. Questa sarà una motivazione in più che ci spingerà a fare bene anche quest’anno. La categoria è molto superiore a quella dello scorso anno e gli obiettivi sono diversi: dobbiamo salvarci e tutto quello che viene di più sarà tanto di guadagnato”.

Cari tifosi, c’è da divertirsi – “I nostri supporters devono rendersi conto che quella dello scorso anno era una squadra fatta per provare a salire e che abbiamo fatto tanto, forse anche più di quello che avevamo preventivato. Adesso sanno che il campionato è diverso, ma la lotta per la salvezza è affascinante come quella per la promozione. E poi sono sicuro che saranno contenti perché a Brescia avranno modo di confrontarsi con il massimo livello del basket italiano”.

Capitano mio capitano – “Essere tornato in Serie A da capitano meritandomi la promozione sul campo è il massimo. Sono consapevole del mio ruolo all’interno del roster, conosco i miei limiti ed è giusto che in Serie A io parta dalla panchina: il livello è molto alto e io non sono più un ragazzino. Le mie motivazioni, però, sono massime perché gioco nel massimo campionato e se vogliamo far bene e centrare i nostri obiettivi tutti devono dare il massimo e alzare il livello del proprio gioco”.

La nuova Germani – “Mi fa piacere che nel roster ci siano molti dei ragazzi che erano qui lo scorso anno, ai quali si sono aggiunti due giocatori conosciutissimi come Luca e Michele Vitali. Siamo una delle poche squadre in Serie A con tutti questi italiani, vorrà dire che saremo noi a trascinare gli altri che verranno qui, a fargli capire che qui si sta bene, che c’è tanto da lavorare e che più partite vinciamo meglio è!”

Uff.Stampa Germani Brescia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy