Brindisi, Kris Joseph: “Non sono un individualista, mi interessa il successo collettivo”

Brindisi, Kris Joseph: “Non sono un individualista, mi interessa il successo collettivo”

Le parole di Kris Joseph.

Commenta per primo!

Nato a Montreal in Canada ma con passaporto del Trinidad e Tobago, scelto al secondo giro dai Boston Celtics al Draft NBA nel 2012 ma reduce da tre stagioni disputate in Francia. La carriera del neo biancoazzurro Kris Joseph è ricca di aneddoti, suggestioni e inversioni di rotta, con la ciliegina di aver calcato i parquet NBA con le canotte dei Celtics e dei Brooklyn Nets. La nuova tappa sarà l’Italia, un posto che, come lui stesso ammette, lo intriga parecchio. Ha scelto l’Enel Brindisi per vivere una stagione da protagonista. Queste le prime parole dell’ala di scuola Syracuse.

Dopo tre stagioni trascorse in ProA francese, disputerai la Lega A italiana…

“L’Italia è un paese in cui già da qualche anno mi sarei trasferito volentieri, ma non si è mai verificata fino in fondo la possibilità. Brindisi quest’estate mi ha voluto concretamente, e parlando anche con il mio agente, l’abbiamo ritenuta la migliore scelta possibile per la mia carriera e la mia vita”.

Quali sono le aspettative e gli obiettivi per il prossimo anno?

“E’ difficile prevedere cosa accadrà, ma ho grandi aspettative per questa squadra. Mi piacciono i giocatori che sono stati individuati e presi e perciò credo che di sicuro saremo in grado di raggiungere i playoffs”.

Sul piano individuale invece su cosa lavorerai maggiormente?

“Personalmente voglio solo avere una buona stagione di squadra, non mi preoccupo del lato individuale e statistico. Quando il successo è collettivo, i meriti di ogni giocatore vengono di conseguenza esaltati”.

Sito Uff. Basket Brindisi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy