Buscaglia: “Con Pesaro dobbiamo dare continuità a quanto fatto con Bonn”

Buscaglia: “Con Pesaro dobbiamo dare continuità a quanto fatto con Bonn”

Commenta per primo!

Il coach bianconero: “Contro Christon dovremo difendere di reparto come fatto mercoledì contro Lawrence”

Infilata a Bonn la terza vittoria consecutiva in Eurocup, la Dolomiti Energia Trentino si rituffa in serie A Beko dove – complici gli alterni risultati ottenuti nelle ultime tre settimane perdendo in casa da Pistoia, vincendo a Brindisi e poi uscendo sconfitti domenica dal Pala Del Mauro di Avellino – dovrà provare a mettere da parte punti preziosi per restare nella parte sinistra della classifica approfittando al meglio del doppio turno interno che la vedrà opposta prima alla Consultinvest Pesaro (domenica ore 18.15, biglietti al link) e poi alla Openjobmetis Varese.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Dopo la sconfitta di Avellino dovevamo reagire, mettendo in campo un basket consistente per 40 minuti, e rientrare nei nostri binari sia in difesa che in attacco. A Bonn ci siamo riusciti sia in difesa – mettendoci grande attenzione, grande coinvolgimento e notevole capacità di lavorare di squadra -, sia in attacco, giocando un basket d’insieme con notevole pericolosità da parte degli interni ma anche degli esterni, aprendo il campo non solo in ampiezza ma anche sui 28 metri. Con Pesaro dovremo cercare di andare avanti su questa strada, tentando di essere continui. Christon ci riproporrà domenica situazioni simili a quelle che abbiamo trovato mercoledì contro Lawrence, su cui Forray, Sanders e Lockett hanno fatto un lavoro di reparto davvero eccezionale: proveremo a continuare ad affrontare avversari di questo livello difendendoli di “reparto”. Wright? Fa sempre quello che serve alla squadra, dando quello che è richiesto in base ai momenti, riuscendo a aumentare la produttività sua e dei compagni negli ultimi minuti di partita. Può crescere anche lui, nel gioco senza palla, in certe situazioni difensive, e lui è il primo ad esserne consapevole. Sutton? E’ migliorato tantissimo nella sua capacità di stare nel gruppo, di fare le cose che servono alla squadra: il contributo in termini di numeri tornerà”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy