Buscaglia: “PalaBigi campo tosto, mi aspetto una partita intensa”

Buscaglia: “PalaBigi campo tosto, mi aspetto una partita intensa”

Le parole di Buscaglia.

di La Redazione

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Su un campo tosto come il PalaBigi incontriamo una Reggio diversa da quella che abbiamo incontrato nel girone di andata e anche qualche settimana fa in amichevole: ha cambiato guida tecnica, oltre ad aver cambiato tanti giocatori, ed è reduce da due vittorie frutto di tanto lavoro e di un assetto ritrovato grazie alla qualità degli innesti della Grissin Bon. Credo che abbiano imboccato la strada giusta per lottare per il loro obiettivo in questo momento della stagione: Pillastrini da coach esperto quale è ha saputo dare tranquillità alla squadra senza cancellare il lavoro dei mesi precedenti. Quella che ci aspetta insomma è una partita in cui entrambe le squadre sanno di dover lottare e sanno quanto pesanti siano i due punti in palio. Le dobbiamo vincere tutte, da qui alla fine, l’ho detto prima del match contro Torino e lo ribadisco: abbiamo intorno in classifica tante grandi squadre e una situazione di scontri diretti non ideale, quindi non possiamo pensare di fare calcoli. Domenica mi aspetto una gara intensa, da vivere con grande energia mentale e capacità di mettere la partita sui nostri binari».

Ieri sera il coach a Villa Sant’Ignazio per il terzo appuntamento di “Palla a due”: «Fondamentale investire tempo per dialogare»

Coach Maurizio Buscaglia ieri sera a Villa Sant’Ignazio ha incontrato oltre sessanta rappresentanti di associazioni del territorio sul tema “Gioco di squadra e valorizzazione del singolo”

Ieri sera a Villa Sant’Ignazio a Trento è andato in scena il terzo appuntamento di “Palla a due”: dopo Cavazzana e Pascolo a Rovereto e Hogue a Predazzo, è stato l’allenatore dei bianconeri Maurizio Buscaglia a partecipare ad uno degli incontri organizzati da AquiLab, il laboratorio di progetti sociali e territoriali della Fondazione Aquila, in collaborazione con il Trust Aquila e con il sostegno di Ellegi Trento.

Oltre 60 le persone che hanno dialogato con l’head coach aquilotto, rappresentanti delle 15 associazioni del progetto Aquila Basket for No Profit e di altre che hanno collaborato con il club bianconero negli ultimi anni. Tante domande e tanti spunti di riflessione su cui discutere nella serata che proponeva come tema di confronto “Gioco di squadra e valorizzazione del singolo“.

“Quando si guida un gruppo di lavoro” – ha detto Buscaglia – “Il coach, il coordinatore di un equipe o il direttore di un’associazione deve prendersi la responsabilità di decidere, facendo sintesi dei contributi degli altri elementi, senza mancare di rispetto alle loro competenze e al loro lavoro”.

“In un gruppo non tutte le persone sono uguali: hanno aspettative, esigenze, modi di pensare diversi. Si deve, quindi, riuscire a valorizzare le caratteristiche di ciascuno per ottenere un risultato di squadra. E per arrivare a ciò bisogna investire tempo nel dialogare, cercando di far comprendere come il raggiungere l’obiettivo di squadra darà sicuramente un valore aggiunto al singolo”.

Ufficio Stampa
DOLOMITI ENERGIA BASKET TRENTINO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy