Caleb Green si presenta: “Felice di essere a Sassari”

Caleb Green si presenta: “Felice di essere a Sassari”

Commenta per primo!

In vista del raduno ufficiale del 25 agosto è stato presentato questa mattina, in una gremitissima clubhouse, il nuovo acquisto della Dinamo Caleb Green. Come introdotto da Pasquini l’ala soffre di una piccola infiammazione al tendine ed effettuerà un lavoro differenziato in vista della miglior condizione per l’inizio del campionato. Il Ds ricorda ai giornalisti e al pubblico accorso alla conferenza che la società sapeva già in sede di mercato del piccolo infortunio dell’americano, ma ha voluto puntare su di lui per le sue grandi qualità.

L’ex Orleans si presenta così ai suoi tifosi: “Ho saputo che Sassari è una piazza dove si vive di pallacanestro c’è grande amore e me ne sono reso conto con Orleans quando sono venuto a giocare qui da voi. Navigando sul web e sui vari siti di basket presenti sui social network ho capito immediatamente quanto sia importante il basket in questa città”

Cosa ti ha convinto a venire a Sassari?

Mi è piaciuto il progetto, il roster, dopo 7 anni nel basket europeo avevo voglia di giocare in una grande squadra”

Descrivici le tue caratteristiche

La cosa più importante che mi contraddistingue è il fatto di essere versatile, dare una quantità maggiore per quello che la partita richiede, non solo il tiro e il post bass, ma anche aiuto concreto alla squadra”

Cosa sai del campionato italiano?

So che si tira tantissimo da 3 punti, è un campionato molto bello che mi ha colpito soprattutto per il grande talento delle squadre che lo compongono. L’esperienza europea mi ha insegnato tanto, c’è un gioco di sistema, coinvolgimento di tutti, che rende il gioco è molto più facile di quello americano”

Caratterialmente come ti descriveresti?

Non è facile parlare di se stessi, sono un ragazzo tranquillo, che si vuole divertire nella vita, ma resta sempre serio e attento sotto l’aspetto professionale”

Con quale dei tuoi compagni di squadra sei più curioso di giocare?

Chiaro che ho giocato contro Travis e Drake e conosco meglio loro degli altri, ma ho sentito grandissime parole relativa ad Omar Thomas e sono molto curioso di giocare con un giocatore come lui. Poi conosco la storia e la lunga esperienza in Nba di Linton Johnson e sono curioso di giocare anche con lui”

Ti ispiri a qualche giocatore in particolare?

Guardo sempre l’Nba, cerco di prendere qualcosa da ognuno e non mi ispiro a nessuno in particolare”

La settimana delle presentazioni non finisce qui, domani è il turno del giovane Amedeo Tessitori, a cui seguiranno in serie, giorno per giorno, Drake Diener, Omar Thomas, Linton Johnson e Marcus Green.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy