Cantù – Avellino, le pagelle: Ragland azzanna il lupo, un Dean da 19pt non basta

Cantù – Avellino, le pagelle: Ragland azzanna il lupo, un Dean da 19pt non basta

Commenta per primo!

CANTU’ ABASS: 9 minuti di gioco in cui Sacripanti gli chiede di chiudere ogni varco su Lakovic. Il giovane risponde presente e sfodera una buona prestazione difensiva. Lasciato solo sotto canestro sbaglia due facili canestri, un vero peccato che vale -2 di valutazione, 5.5 JONES: poco tempo in campo, 0/2 dal campo e due falli commessi, chiamato in causa solo per far rifiatare il suo capitano, 5 UTER: nell’importante serata giocata dal suo compagno di reparto il nuovo Imperatore del Pianella riesce comunque a ritagliarsi una buona fetta della partita, soprattutto nel secondo tempo; sua la schiacciatona nel finale che tiene lontani nel punteggio gli irpini, 6+ RULLO: 5 minuti, nient’altro, s.v. LEUNEN: 35 minuti, solo 2 assistenze ma ben 7 rimbalzi difensivi; non incide come altre volte ma nel nuovo schema di Sacripanti è lui la mente della squadra, si muove furtivo tra le linee e sa sempre come smarcare i suoi compagni; ancora un po’ timido nel prendersi i tiri ma finché i suoi esterni continuano con questo rendimento può anche permetterserlo, 6.5 JENKINS: 10 punti e una bomba nel finale che fa infiammare il pubblico locale, una nota negativa, se la si vuole trovare, è aver concluso con uno sfondamento un’azione 2vs1 in campo aperto, ma si fa sempre trovare pronto quando serve la sua grinta e, soprattutto, il suo contributo a referto, 7 RAGLAND: 24 punti, 73% da due, 5 assist e 29 di valutazione, ormai sembra che ogni domenica giochi per migliorare il suo season high vedendo costantemente questi dati; parte lento e contratto ad inizio partita ma a cominciare dalla seconda metà del terzo periodo prende in mano la sua squadra e la conduce alla vittoria da grande leader, prendendosi così per la prima volta i cori della sua curva, 8.5 ARADORI: dopo i 13 minuti assaggiati in settimana contro il Nymburg, mette altra benzina nelle gambe, sfornando una prestazione tutto sommato positiva, condita da 11 punti ma con alcune sbavature nel tiro da tre, 6.5 CUSIN: 10 punti e 4 rimbalzi, ma tanta tanta difesa; quando c’è lui in campo lo si nota e la squadra è molto più propensa nel lasciare gli avversari avvicinarsi a canestro, sicuri nella fiducia ritrovata dal totem azzurro, 7 GENTILE: serata di ordinaria amministrazione per Stefano, che segna però 5 punti e realizza un alley-oop per Uter dalla rimessa con soli due secondi sul cronometro, 6+ AVELLINO THOMAS: fondamentale sottocanestro, soprattutto il suo, dove cattura 8 rimbalzi; si ostina un po’ troppo a cercare la conclusione, mettendo a segno 11 punti ma registrando solo un 33% da due, 6.5 LAKOVIC: lontano parente di quello visto e apprezzato l’anno passato, si fa notare più per i 7 passaggi finali che per un bottino, 8 punti, scarso per i suoi standard, 6+ RICHARDSON: 16 punti, 7 rimbalzi difensivi e 20 di valutazione, è il migliore dei suoi per rendimento; è l’ultimo a mollare dei suoi con la tripla che vale il -7 a poco più di un minuto dalla fine, e altre giocate importanti nel corso del match, come il parziale di 5-0 siglato con Dean ad inizio quarto periodo, 7 SPINELLI: utilizzato più per far rifiatare Lakovic che per necessità, svolge comunque egregiamente il suo compito, specie nel portare una buona difesa su Gentile o Ragland, 6 IVANOV: vera spina nel fianco per la squadra di Sacripanti, viene più volte beccato dal pubblico locale per qualche sceneggiata di troppo, ma la sua è una prestazione solida con 9 punti e tanto lavoro sporco sotto i tabelloni, 6.5  DRAGOVIC: 11 minuti con 0/2 dal campo, impalpabile, 5 CAVALIERO: tanta corsa, 4 punti e 5 assist per il sesto uomo irpino; si destreggia bene in campo e a volte può sembrare più negli schemi del titolare Lakovic, 6.5 DEAN: 19 punti e 4 rimabalzi, miglior scorer della sua squadra; parte subito forte e al termine dei primi dieci minuti è già in doppia cifra, continua a bucare la retina canturina fino a quando viene frenato dal quarto fallo al ventottesimo; al rientro in campo nei minuti finali non riesce ad essere un fattore come in precedenza e Avellino deve arrendersi, 7  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy