Cantù-Bologna, la sala stampa: le parole di Bazarevich e Valli

Cantù-Bologna, la sala stampa: le parole di Bazarevich e Valli

Le parole dei due allenatori al termine di Cantù-Bologna.

Commenta per primo!

Il coach dell’Obiettivo Lavoro Bologna, Giorgio Valli, commenta così la sconfitta della sua formazione alla Mapooro Arena: “Non basta dare tutto quello che si ha per vincere partite come questa, contro una squadra di grande esperienza. Questa sera Cantù ha fatto valere i muscoli e il pedigree dei propri giocatori, noi invece ci siamo presentati senza Mazzola e con Gaddy non al meglio della condizione. Inoltre i due falli di Pittman nel primo periodo hanno sicuramente penalizzato la nostra efficacia offensiva”.

“Nessun giocatore – ha aggiunto il coach bolognese – si dà però per vinto e siamo ancora molto sul pezzo. Abbiamo due partite e vogliamo giocarcele fino in fondo perché ci teniamo troppo. Capisco il malcontento dei nostri tifosi. Quello che possiamo promettere è che ci proveremo fino alla fine, proprio come abbiamo fatto questa sera”.

Coach Bazarevich commenta così la vittoria della sua Acqua Vitasnella contro l’Obiettivo Lavoro: “Credo che questa sera i ragazzi abbiano capito l’importanza della partita. Nel primo tempo sono stati molto concentrati e hanno disputato un’ottima gara. Nel secondo tempo ci è mancato qualcosa, ma abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati. Il peso della posta in palio e la necessità di vincere di 9 punti hanno reso probabilmente la sfida più nervosa. Devo dire però che anche nel terzo periodo la difesa è stata buona, visto che la Virtus ha segnato solo sfruttando alcune nostre palle perse”.

“Le triple di Abass – ha aggiunto l’allenatore russo – sono state fondamentali, ma ancora più importante è il fatto di aver preso delle giuste decisioni. Bologna è ricorsa ad alcune difese tattiche, come la 1-3-1. Sapevamo che questo ci avrebbe aperto degli spazi. All’inizio non siamo riusciti a sfruttarli, poi con Abass, che ha preso degli ottimi tiri, abbiamo segnato i canestri decisivi”.

“Siamo ancora delusi – ha concluso coach Bazarevich – per non aver raggiunto i play off. Dobbiamo però affrontare le due partite che ci mancano con il giusto approccio, per rispetto di noi stessi e del pubblico che oggi ci ha dato una grande mano sostenendoci per tutti i quaranta minuti”.

Uff.Stampa Pall.Cantù

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy