Cantù-Brindisi, la sala stampa: le parole di Corbani e Bucchi

Cantù-Brindisi, la sala stampa: le parole di Corbani e Bucchi

Commenta per primo!

Coach Bucchi commenta così il successo della sua Enel alla Mapooro Arena: “Ci tenevamo particolarmente a vincere stasera perché, dopo l’affermazione a Sassari, abbiamo dovuto ridisegnare la squadra, i minuti e le gerarchie a causa dell’infortunio di Reynolds. La ricerca di questi nuovi equilibri ha complicato un po’ l’ultimo periodo, sia in coppa sia in campionato, perché avevamo giocatori in ruoli diversi da quelli abituali. La vittoria di oggi è dunque estremamente importante per noi, perché eravamo ancora senza playmaker titolare”.

“La gara – ha continuato l’allenatore di Brindisi – è stata dura e a tratti difficile, ma siamo riusciti a dimostrare un bel gioco. Siamo calati nella seconda parte della sfida, ma nel complesso abbiamo disputato un buon incontro. Siamo contenti. Volevamo fortemente questi due punti. Abbiamo stretto i denti e siamo riusciti a conquistare un successo che risolleva sicuramente il morale della squadra”.

Coach Corbani commenta così la sconfitta della sua Acqua Vitasnella contro l’Enel: “Sono orgoglioso della partita che i miei ragazzi hanno disputato. Abbiamo iniziato con determinazione e abbiamo giocato con grande attenzione per tutti i primi due quarti, se escludiamo gli ultimi tre minuti della seconda frazione dove abbiamo preso un paio di canestri e abbiamo accelerato dei tiri subendo dunque un break. Siamo stati bravi a rientrare e riaprire la partita con pazienza, aprendo gli spazi ai nostri tiratori e cercando di attaccare i lunghi per poi creare dei tiri aperti ai nostri esterni. Alla fine, quando abbiamo conquistato un vantaggio di sei punti, sembrava potesse essere il momento giusto per chiudere la partita. Kadji ha segnato però un tiro da tre punti molto difficile, ha realizzato un canestro da sotto ed è tornata a contatto”.

“Voglio – ha aggiunto l’allenatore della Pallacanestro Cantù – fare i complimenti  ai nostri avversari, che hanno sicuramente meritato di vincere. Penso però che anche noi non avremmo rubato nulla in caso di successo. Credo che i ragazzi abbiano messo a segno un ulteriore passo nel loro percorso di crescita, sia individuale che di squadra. Ci sarebbe piaciuto vincere. Martedì abbiamo la gara di Coppa e cercheremo di fare un nuovo step nel nostro cammino”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy