Cantù, ecco Callahan: “Qui per disputare una grande stagione”

Cantù, ecco Callahan: “Qui per disputare una grande stagione”

Presentato il nuovo innesto canturino Callahan

Commenta per primo!

E’ stato presentato ufficialmente il nuovo lungo della Pallacanestro Cantù, Craig Callahan.

A fare gli onori di casa il componente del CDA bianco- blu, Irina Gerasimenko: “Sono felice di dare il mio benvenuto a Cantù a Craig Callahan. Sono certa che con la sua esperienza e le sue qualità tecniche potrà dare un contributo importante alla nostra squadra. Con la sua capacità di aprire il campo tirando da tre punti sarà il perfetto complemento per il nostro pacchetto lunghi. Stiamo completando la nostra formazione e siamo quasi pronti per partire con la nuova stagione. Il nostro obiettivo è costruire un ottimo roster per disputare un campionato di alto livello e raggiungere traguardi rilevanti”.

La parola è poi passata al Direttore Sportivo della Pallacanestro Cantù, Gianluca Berti: “Craig è un giocatore di grande esperienza e buon atletismo che per caratteristiche si integra perfettamente con gli altri lunghi. E’ un ragazzo con un’ottima predisposizione ad aprire l’area e che può essere mortifero nel tiro da tre punti. Ha alle spalle esperienze importanti in Italia, sia in Serie A sia in Serie A2, e potrà darci tanto pure a livello di spogliatoio perché ha subito dimostrato entusiasmo e disponibilità”.

Ultimo a intervenire il nuovo lungo della Pallacanestro Cantù, Craig Callahan: “Voglio ringraziare la famiglia Gerasimenko non solo per le belle parole, ma anche per la possibilità che mi hanno offerto di giocare a Cantù. So che qui c’è un progetto ambizioso e sono entusiasta di farne parte. Tutti nel basket italiano conoscono Cantù, i suoi tifosi e sanno quanto è bello vincere con questa società. Per questo il nostro obiettivo deve essere quello di conquistare più partite possibili e disputare una grande stagione. Sono felice di essere qui anche perché conosco gli altri giocatori e so che si sta costruendo una formazione di ottimo livello. Sin dal primo momento ho avuto una buonissima impressione di questa società perché tutti sono molto professionali e queste sono le condizioni migliori per far bene il prossimo anno”.

Hai già parlato con l’allenatore?

Si, ho già avuto l’occasione di parlarci. Ora andremo in Lituania a disputare parte della preseason in un ambiente in cui potremo essere molto attenti e concentrati e lavorare duramente. Ci sarà dunque la possibilità di conoscerci bene.

Cosa puoi dare a questa squadra?

Spero molte cose. Sicuramente mi piace aprire il campo con il tiro da tre punti e questo può essere un fattore importante perché Gani e JJ sono due giocatori più interni e anche Travis non è strettamente un tiratore. Credo di poter offrire però di più: intensità in difesa e la giusta mentalità in allenamento. Mi piace aiutare la squadra contribuendo a mantenere la massima concentrazione sia durante la settimana sia in partita.

Come ti senti a far parte di un pacchetto lunghi di alto livello?

Per me è la condizione ideale perché quando ci sono dei lunghi molto forti le difese tendono a collassare in area e mi lasciano spazio fuori dall’arco dei tre punti. Quindi spero che JJ e Lawal facciano una grande stagione perché agevolerebbe tanto anche me.

Uff.Stampa Pall.Cantù

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy