Cantù, ecco Hodge: “Sono un giocatore aggressivo, voglio vincere sempre”

Cantù, ecco Hodge: “Sono un giocatore aggressivo, voglio vincere sempre”

Commenta per primo!

E’ stato presentato ufficialmente alla stampa il nuovo acquisto dell’Acqua Vitasnella, Walter Hodge.

A fare gli onori di casa il Presidente della Pallacanestro Cantù, Anna Cremascoli: “Abbiamo approfittato oggi dell’arrivo di Walter per presentare a tutti voi il nostro nuovo socio di maggioranza, Dmitry Gerasimenko. Con estremo onore do quindi il mio più grande benvenuto a Dmitry e a Walter”.

La parola è quindi toccata al nuovo azionista di maggioranza della società bianco- blu, Dmitry Gerasimenko: “Sono felice di avere nella mia squadra Walter. Lo conosco, ho visto le sue partite e sono convinto che possa essere di grande aiuto alla nostra formazione. Ognuno di noi lo supporterà, società, squadra e coach per fargli dare il meglio. Deve essere forte e giocare come una tigre”.

Ultimo a intervenire stato proprio il nuovo playmaker dell’Acqua Vitasnella, Walter Hodge: “Per me è una grande esperienza e una nuova sfida come giocatore. So che Cantù ha una storia incredibile e ho seguito le sue ultime annate perché hanno vestito questa maglia alcuni miei amici come Alex Tyus o, l’anno scorso, James Feldeine. E’ un onore per me essere in questo club e cercherò in tutti i modi di aiutare questa squadra”.

Come sono le tue condizioni di forma?

E’ un po’ di tempo che non gioco, ma ho continuato ad allenarmi da solo e a fare tutto quello che serve al mio fisico. Sono un giocatore che recupera in fretta la condizione migliore e quindi saranno sufficienti pochi allenamenti per essere pronto. 

Puoi descriverti dal punto di vista tecnico?

Sono un giocatore aggressivo che vuole sempre vincere e combatte in ogni modo e con tutti per conquistare un successo. Cerco di essere un leader e di coinvolgere tutti i miei compagni per raggiungere questo obiettivo.

Ieri hai visto la tua nuova squadra contro il Boras. Impressioni?

Mi è piaciuto il modo in cui gioca la squadra e faccio i miei complimenti al coach. In attacco c’è molto movimento e ci si passa tanto la palla. Si vede che i miei compagni si conoscono e hanno un ottimo feeling. Toccherà a me inserirmi in questo sistema nel più breve tempo possibile.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy