Cantù, ecco Travis: “Qui per aiutare la squadra ad arrivare ai playoff”

Cantù, ecco Travis: “Qui per aiutare la squadra ad arrivare ai playoff”

Romeo Travis è arrivato oggi a Cantù.

Commenta per primo!

Romeo Travis è arrivato oggi a Cantù ed è stato presentato ufficialmente nella nuova sala stampa del Centro Sportivo “Toto Caimi”, che ospiterà gli allenamenti dei bianco- blu per tutta la prossima stagione. A fare gli onori di casa il Presidente della Pallacanestro Cantù, Irina Gerasimenko: “Per prima cosa sono felice di accogliervi qui, in quella che sarà la nostra palestra da allenamento per le prossime due annate. Non è ancora completamente terminata, manca qualche piccolo particolare, ma posso assicurarvi che entro un paio di giorni sarà tutto pronto. Secondariamente voglio dare il benvenuto al nostro nuovo giocatore, Romeo Travis”.

Il coach dei bianco- blu, Rimas Kurtinaitis, ha descritto le caratteristiche dell’ultimo arrivato “Abbiamo iniziato la preparazione tardi e quindi è ovvio che prima i giocatori si aggregano alla squadra e meglio è. Fortunatamente fino a questo momento non abbiamo avuto problemi di infortuni nel settore lunghi, altrimenti per noi sarebbero stati grossi guai. In questo senso è molto importante l’arrivo di Romeo perché è un elemento fondamentale per la nostra squadra. Travis può giocare da numero 4, ma anche, grazie alla sua velocità e al suo agonismo, da ala piccola. Non abbiamo ancora avuto l’occasione di parlare, ci siamo conosciuti pochi minuti fa, però so che il suo contributo e la sua esperienza saranno un notevole valore aggiunto per noi”.

“E’ vero – ha continuato l’allenatore della Pallacanestro Cantù – che tanti ragazzi nel nostro roster non sono giovanissimi, avendo intorno ai 30 anni. Questo però non è un problema se uno si allena con professionalità, anzi l’esperienza può essere un grande vantaggio. Io stesso a 35 anni sono stato ingaggiato dal Real Madrid. Romeo è in ottime condizioni fisiche e non solo conosce il modo in cui si gioca a basket, ma anche quello in cui si vince”.

Ultimo a intervenire è stato il nuovo lungo bianco- blu, Romeo Travis: “Sono felice di essere a Cantù e ringrazio per l’opportunità che mi è stata data di vestire la maglia di un club con una grande storia e tradizione. La mia volontà è quella di rinverdire un po’ i fasti del passato aiutando la squadra, che è composta da ottimi giocatori, a conquistare i playoff e, perché no, a lottare per traguardi ancora più importanti”.

Delle tue diverse esperienze europee quali ricordi con più piacere?

Sicuramente quella dell’anno scorso al Le Mans con cui ho vinto la Coppa Francese. Non è mai scontato alzare un trofeo e quando lo fai vuol dire che ha compiuto qualcosa di realmente speciale.

Come giudichi invece la tua esperienza con la Nazionale Macedone?

In maniera certamente positiva. E’ bello giocare per una squadra, ma lo è ancora di più quando rappresenti un intero paese. Purtroppo non siamo riusciti a qualificarci per i prossimi Campionati Europei. Abbiamo avuto diversi problemi di infortuni e inoltre non erano presenti alcuni ottimi giocatori, come per esempio Pero Antic.

Come sono le tue condizioni di forma?

Direi ottime visto che sono stato in campo 28 minuti a partita.

Hai giocato con LeBron James. In che rapporti siete rimasti?

Siamo amici. Anche se per varie ragioni non riusciamo più a sentirci tanto spesso siamo rimasti in ottimi rapporti.

Uff.Stampa Pall.Cantù

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy