Cantù perde la prima amichevole nonostante i 34 punti di Lawal

PIENO ZVAIGZDES 94- PALLACANESTRO CANTU’ 81

Commenta per primo!

PIENO ZVAIGZDES  94- PALLACANESTRO CANTU’  81

(26- 20, 45- 46, 70- 58)

PIENO ZVAIGZDES: Low 11, Tamulis 10, Dylis 2, Babkauskas 6, Babrauskas 5, Dimsa 11, Olisevicius 15, Agafonov 21, Balantine 13. All. Cvirka.

PALLACANESTRO CANTU’: Parrillo 2, Laganà 7, Pilepic 10, Callahan 11, Kariniauskas 4, Vasylius ne, Quaglia 4, Johnson 5, Sirica 4, Lawal 34, Serapinas. All. Kurtinaitis.

Prima amichevole combattuta per la Pallacanestro Cantù a Palanga. I bianco- blu infatti, nonostante le numerose assenze, si arrendono alla formazione lituana del Pieno Zvaigzdes per 94 a 81 dopo aver comandato per quasi tutto il primo tempo.

La formazione di coach Kurtinaitis comincia infatti bene il match portandosi, grazie a un ispiratissimo Lawal (34 punti e 11 rimbalzi le cifre al termine della gara per il centro di passaporto nigeriano) sul 14 a 7 dopo cinque minuti. Il Pieno però alza l’intensità in difesa e con il buon contributo di Balantine e Agafonov sorpassa sul 26 a 20 di fine prima frazione. Il secondo periodo è favorevole ai canturini che continuano a cavalcare Lawal, autore di 19 punti nel primo tempo, e con l’apporto di un buon Laganà (7 punti per l’esterno ma soprattutto oltre 29 minuti in campo per lui al rientro in partita dopo l’infortunio della scorsa stagione) arrivano all’intervallo in vantaggio di una lunghezza sul 46 a 45. Negli ultimi due quarti i bianco- blu pagano un po’ la stanchezza, dopo una settimana di doppi allenamenti veramente lunghi e intensi, e, complici anche le rotazioni non lunghissime e un avversario sicuramente più avanti nella condizione fisica, finiscono sotto per 70 a 58 alla fine della terza frazione. Nell’ultimo periodo il divario rimane pressoché invariato con la squadra di coach Kurtinaitis che trova buone soluzioni offensive da Pelepic e Callahan, entrambi in doppia cifra, ma subisce molto l’impatto nel pitturato del roccioso ucraino Agafonov e viene sconfitta per 94 a 81.

I canturini, dopo un pomeriggio di meritato riposo, torneranno in campo domani alle ore 12.00 contro il forte Lietuvos Rytas, formazione di Eurocup che conta nel proprio roster su parecchi nomi noti agli appassionati italiani come Jacub Pullen, David Logan, Kenny Kadji e Drew Gordon oltre che sull’ex bianco- blu Donnie McGrath.

Uff.Stampa Pall.Cantù

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy