Cantù-Pesaro, la sala stampa: le parole di Kurtinaitis e Bucchi

Cantù-Pesaro, la sala stampa: le parole di Kurtinaitis e Bucchi

Le parole dei due coach.

Commenta per primo!

Coach Bucchi commenta così la sconfitta della sua Consultinvest al PalaBancoDesio: “E’ stata una partita a sprazzi in cui alla fine non siamo riusciti a ricucire il break che abbiamo subito nel terzo periodo. In questa gara ci sono sicuramente tante cose da salvare, ma altrettante su cui riflettere. Questa squadra necessita di lavorare sulle piccole cose, che fanno sempre la differenza: se vogliamo giocare a un buon livello dobbiamo commettere meno errori. Ci sono tanti dettagli che devono essere compresi dai ragazzi e migliorati, soprattutto da coloro che hanno poca esperienza di un campionato così fisico come quello italiano”.

“Voglio fare – ha continuato coach Bucchi – i complimenti a Cantù, che ha dimostrato di avere grandi qualità. Con questo playmaker la Red October ha ritrovato la quadratura che aveva già dimostrato di avere nella gara contro Venezia e che oggi in campo si è decisamente vista”.

Coach Kurtinaitis commenta così il primo successo in campionato della Red October: “Sono contento della vittoria perché abbiamo lavorato duramente nelle ultime due settimane. Non abbiamo giocato bene l’ultimo quarto contro Venezia e la gara contro Brescia perché eravamo privi del play titolare. Oggi invece, grazie a Waters, la nostra qualità offensiva è stata sicuramente molto più alta”.

“Sono soddisfatto – ha continuato l’allenatore lituano – nel constatare che il lavoro compiuto in allenamento è stato messo a frutto in questa gara. Siamo stati molto più disciplinati e siamo riusciti a difendere in maniera decisamente più efficace rispetto ai primi due match. Ringrazio quindi i miei ragazzi per questa applicazione nella nostra metà campo e soprattutto per aver tenuto in uno contro uno e per aver difeso il canestro con numerose stoppate”. “Ora – ha concluso coach Kurtinaitis – pensiamo alla prossima gara contro Sassari che è una squadra di grande qualità e con una panchina molto lunga. Stiamo guardando al mercato per implementare il nostro roster, ma la vittoria di oggi ci ha sicuramente dato maggiore fiducia nelle nostre qualità. Quello che chiedo ai miei giocatori, comunque, è di dare sempre il meglio di loro stessi, e dopo una sconfitta tornare nello spogliatoio con la testa alta per la consapevolezza di aver giocato al massimo delle proprie possibilità”.

Uff.Stampa Pall.Cantù

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy