Cantù-Pistoia, la sala stampa: le parole di Esposito e Bazarevich

Cantù-Pistoia, la sala stampa: le parole di Esposito e Bazarevich

Le parole dei due coach al termine dell’incontro.

Commenta per primo!

Il coach della Giorgio Tesi Group Pistoia, Vincenzo Esposito, commenta così la sconfitta della sua formazione alla Mapooro Arena: “Abbiamo giocato troppo a sprazzi sia offensivamente che difensivamente per poter pensare di aggiudicarci la partita. Sapevamo che avremmo dovuto stare in campo in una determinata maniera per tutti e 40 minuti e non ci siamo riusciti. Sono abbastanza contento dell’attacco tenendo conto che questa è stata la prima settimana in cui ci siamo allenati quasi al completo. Stiamo tornando a giocare e si è visto in alcuni momenti della partita in cui abbiamo mostrato una buona pallacanestro. Il lavoro difensivo si costruisce invece in settimana e in questi giorni, con il recupero di Moore e l’arrivo di Amato, ci siamo preoccupati più di sistemare le situazioni offensive”. “Difensivamente – ha continuato il coach di Pistoia – abbiamo puntato molto sul fisico e le individualità, ma questo ti premia finchè hai energie. Per tenere botta contro una squadra che solitamente segna 80 punti devi invece avere un’organizzazione che costruisci in allenamento. Ora, sperando di non avere problemi fisici, inizieremo a lavorare nuovamente su questo aspetto. Sono comunque felice per come ci stiamo rimettendo in marcia dopo alcune settimane difficili e credo che a breve rialzeremo la qualità della nostra pallacanestro”.

“Ci sono – ha concluso coach Esposito – grandi meriti di Cantù che ha segnato dei canestri difficili e conquistato rimbalzi importanti che sono stati poi convertiti in punti o tiri liberi”.

Coach Bazarevich commenta così la vittoria della sua Acqua Vitasnella contro la Giorgio Tesi Group Pistoia: “Sono felice che il lavoro che abbiamo fatto ci ha aiutato a vincere la partita. Avevamo alcuni dubbi dopo tre sconfitte consecutive e un brutto periodo. Spero che questa vittoria dia delle motivazioni ai ragazzi per credere in loro stessi e nel sistema”. “Lorbek e Ignerski – ha aggiunto l’allenatore bianco- blu – conoscono il gioco. Michal, pur non avendo disputato una gara eccezionale, è stato importante nei dettagli, nelle piccole cose. Dalla panchina hanno fatto le cose utili e sono riusciti dare il giusto supporto ai titolari. Devo dire che questa sera mi è piaciuto lo spirito della squadra che non ha mollato nei momenti di difficoltà e ha saputo passare attraverso errori e episodi sfortunati dimostrando grande passione”. “Vorrei sottolineare – ha concluso coach Bazarevich – la prestazione di Hodge che ha giocato da leader come gli avevo chiesto senza preoccuparsi troppo degli arbitri. Credo meriti una citazione anche la difesa di Heslip. Il nostro successo assume ancora più valore perché Pistoia ha sicuramente disputato una buona gara, con grande intensità. Credo sia stata una bella partita per il pubblico”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy