Cantù-Sassari, la sala stampa: le parole di Sacchetti e Corbani

Cantù-Sassari, la sala stampa: le parole di Sacchetti e Corbani

Commenta per primo!

Coach Sacchetti commenta così la prima vittoria del suo Banco di Sardegna alla Mapooro Arena: “Questa sera abbiamo avuto un bell’approccio e una buona difesa, anche se ad un certo punto abbiamo avuto una serie di passaggi a vuoto nati da un po’ di sufficienza e rilassatezza che non ci hanno permesso di scappare via. Quando abbiamo perso dei palloni sanguinosi, infatti, Cantù è arrivata fino a -5. Dopo il time out abbiamo però abbiamo compiuto delle ottime scelte e siamo riusciti ad allungare un’altra volta”. “ Credo – ha aggiunto l’allenatore della Dinamo – che il nostro tasso tecnico e fisico sia superiore a quello di Cantù e questa sera, differentemente da altre volte, siamo riusciti a dimostrare questa differenza di fisicità. Certamente ho visto dei progressi rispetto alla gara di Cremona considerando anche che giocavamo un trasferta su un campo molto difficile”. Coach Corbani commenta così la sconfitta della sua Acqua Vitasnella contro Sassari: “Innanzitutto mi sembra giusto, dato che sono esordiente su questa panchina, ringraziare il pubblico che è stato incredibile. In tutti i momenti dell’incontro non ha mai smesso di incitarci sia quanto facevamo della buone difese sia invece quando commettevamo degli errori. Anche grazie al loro sostegno a un certo punto eravamo a riusciti a rientrare e, uscendo da un time out sul -10, ho pensato che avremmo potuto davvero recuperare e giocarcela punto a punto fino alla sirena”. “Sassari – ha continuato l’allenatore della Pallacanestro Cantù – ha dimostrato di essere una squadra di grande talento, ha segnato anche dei canestri molto difficili e noi, dopo due o tre recuperi, non abbiamo più avuto le forze di tenerle testa. Ci ho creduto io e ci ha creduto la squadra che ha dimostrato la capacità di mettere in campo una buona difesa per molto tempo, anche se poi siamo stati puniti quando abbiamo commesso degli errori nella nostra metà campo”. “Concludendo – ha terminato coach Corbani –  mi sembra che la gara di questa sera segni un ulteriore passo avanti nel percorso di crescita della mia squadra, che si sta adattando velocemente alle caratteristiche di questo campionato. Anche nei singoli ho infatti visto dei miglioramenti nel comprendere il livello di fisicità della Serie A”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy