Capo d’Orlando-Varese, la sala stampa: le parole di Mazzon e Caja

Capo d’Orlando-Varese, la sala stampa: le parole di Mazzon e Caja

Ecco le parole dei due coach al termine della sfida vinta di misura dall’Openjobmentis

di Giuseppe Crivillaro

Andrea Mazzon (Capo d’Orlando): “I ragazzi in campo hanno dimostrato di credere nella salvezza e di voler continuare a lottare facendo una partita quasi perfetta contro una delle migliori squadre del girone di ritorno. Abbiamo giocato un buon basket, mettendo in difficoltà Varese, ma purtroppo nel finale ha pesato l’inesperienza e loro sono stati più cinici ed esperti di noi.
Abbiamo fatto 92-70 in valutazione di squadra, dimostrando che possiamo giocare bene contro una squadra forte e molto fisica com’è Varese. Siamo riusciti a tenerli al 37% dal campo, abbiamo difeso e se avessimo segnato qualche canestro da sotto con fallo con Knox, convertendo poi il gioco da tre punti, staremmo parlando di un’altra partita. Poi Okoye è un signor giocatore, si è buttato indietro e ha segnato un tiro difficilissimo.
La squadra ha dimostrato di essere viva e stiamo lavorando bene. Bisogna dar credito a questi ragazzi, che vogliono provare a superare delle difficoltà a cui non erano abituati. In certi momenti, con la pressione addosso, l’inesperienza si nota ancora di più, ma non è in dubbio che questi ragazzi abbiano dato tutto quello che avevano.
Sapevamo che il percorso sarebbe stato difficile, ma non c’è alternativa, continuiamo a lavorare su questa strada e siamo tutti pronti a fare tutto quello che serve per salvare la Serie A a Capo d’Orlando. Ci serve l’aiuto del pubblico e di tutta Capo d’Orlando, perché l’Orlandina è un patrimonio di tutti. Ho trovato persone meravigliose, che credono nel progetto in cui stanno lavorando, il gruppo è coeso c’è un’organizzazione di altissimo livello.”

Fonte: Ufficio Stampa Orlandina Basket

Attilio Caja (Varese): «Vittoria importantissima arrivata al termine di una gara molto difficile. Abbiamo giocato contro una squadra che ha interpretato la partita molto bene e che ci ha messo veramente in difficoltà. E questo non ci accadeva da parecchio tempo. Capo questa sera non ha giocato da ultima della classifica. Anzi l’Orlandina oggi ha giocato come una squadra del nostro livello, di metà classifica. E questo avvalora molto la nostra vittoria. Siamo stati sempre presenti e in ogni parte di gara abbiamo fatto le scelte giuste. Nei momenti in cui potevamo prendere vantaggio Capo è stata brava a rimanere attaccata alla partita. Questa sera devo fare i complimenti ai miei ragazzi ma anche ai giocatori dell’Orlandina. Noi eravamo in un momento positivo anche se l’assenza di Wells poteva essere molto pesante. Nonostante questo la squadra ha dimostrato di avere voglia di proseguire nel suo percorso. Prima della partita avevo detto ai ragazzi che quella di oggi era un crocevia importante per la nostra stagione. Con i due punti conquistati oggi siamo sulla strada buona però è chiaro che arriviamo da dietro e che non possiamo sbagliare. Complimenti ai miei ragazzi che ancora una volta hanno dimostrato di essere una squadra nel vero senso della parola. Da martedì testa alla prossima partita contro Reggio Emilia. Vogliamo continuare nel nostro percorso e vogliamo difendere con tutte le nostre forze la nostra casa»

Fonte: Sito Ufficiale Pallacanestro Varese

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy