Caserta, Iavazzi lascia completamente e la palla passa alla Fortune

Caserta, Iavazzi lascia completamente e la palla passa alla Fortune

Nel corso della conferenza stampa di presentazione della divisa di gioco per la nuova stagione Raffaele Iavazzi ha annunciato il suo addio al club bianconero.

Commenta per primo!

Sul campo il lavoro della squadra guidata da Sandro Dell’Agnello, come testimoniato dalle due partite disputate nel corso del Torneo Città di Caserta, procede bene, ma fuori dal campo la Juve non riesce a trovare pace: infatti ieri, durante la conferenza stampa di presentazione della nuova maglia per la stagione 2016/17, Raffaele Iavazzi ha annunciato la sua completa uscita di scena dalla compagine societaria bianconera.

In realtà, stando a quanto raccontato dal quasi ex patron bianconero, non sarebbe stata una scelta volontaria, ma piuttosto ”imposta” dalla nuova proprietà che, in seguito ai problemi giudiziari del fratello, avrebbe chiesto ”la testa” di Iavazzi. ”Se mi fossi rifiutato non avrebbero più investito a Caserta“, sono queste le parole usate dal presidente bianconero per giustificare la sua scelta che nei prossimi giorni dovrebbe concretizzarsi.

Questa la risposta di Francesco Fulco, delegato della Fortune accusato da Iavazzi di aver chiesto un suo passo indietro:”In merito alle dichiarazioni rilasciate dal dott. Iavazzi, a margine della giornata di presentazione delle nuove divise della JuveCaserta, esprimo la mia amarezza per il tentativo, in un momento di mia indisposizione fisica, di scaricare su di me la responsabilità di ciò che è accaduto, e di cui lo stesso dr. Iavazzi ha fatto cenno nella conferenza stampa stessa. Tengo a precisare un paio di cose: la prima, è che mi auguro che la famiglia Iavazzi possa dimostrare, in sede di giudizio, la propria estraneità a quanto contestatole; la seconda è che, purtroppo, essendo stato pressato da chi nella società doveva investire (precisando che ho appreso dei problemi giudiziari sia della Famiglia, che del Presidente Iavazzi stesso, oggetto di un’interdittiva antimafia, solo dopo le note vicende riportate, nei giorni scorsi, dalle testate giornalistiche), mi son dovuto recare da chi ritenevo garante nei confronti della città e della tifoseria tutta, per poter riuscire a convincere di nuovo chi si era già impegnato e voleva ritirarsi perché non informato a dovere sulle vicende delle società partecipanti, e chiedere che invitasse lo stesso Iavazzi a fare un passo indietro, altrimenti l’accordo sarebbe venuto meno. Capisco l’atteggiamento che ha preso il dott. Iavazzi, il quale ha rilasciato dichiarazioni frutto della comprensibile amarezza, anche se non le condivido“.

Quindi a questo punto l’intero pacchetto azionario della Juvecaserta, una volta pagate le rate che l’accordo siglato dal notaio qualche settimana fa prevedeva, dovrebbe passare nelle mani della Fortune che dovrà iniziare anche a esporsi di più a livello mediatico e metterci un po’ più la faccia.

Si chiude così l’esperienza tormentata di Iavazzi alla guida della Juvecaserta, esperienza che più volte lo ha visto sul punto di mollare e che adesso arriva al capolinea. Gli errori non sono mancati e le ultime due stagioni dei bianconeri sono lì a testimoniarlo, ma forse l’uomo che ha tenuto in vita il basket a Caserta negli ultimi quattro anni avrebbe meritato una diversa uscita di scena.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy