Caserta: il silenzio della Fondazione. Iavazzi non cede

Caserta: il silenzio della Fondazione. Iavazzi non cede

Commenta per primo!

Eravamo rimasti all’attesa di un’offerta formale da parte della Fondazione “C’è”, guidata da Carlo Barbagallo, per rilevare il pacchetto azionario della Juve Caserta, in possesso di Raffaele Iavazzi.
Il fatidico 20 Maggio è arrivato, dalla Fondazione silenzio assoluto, quindi Iavazzi, anche in considerazione della ristrettezza dei tempi concessi agli adempimenti necessari per la programmazione e gestione dell’attività agonistica, ha ritenuto di considerare chiusa la trattativa in essere sulla cessione delle quote societarie, fermo restando la disponibilità ad eventuali incontri futuri con la Fondazione “C’è”, una volta che la stessa sarà regolarmente costituita.
Chiarimenti anche riguardo la spinosa questione Palamaggiò: si è svolto, presso l’Amministrazione Provinciale di Caserta, un incontro tra il neo presidente, Angelo Di Costanzo, e proprio Raffaele Iavazzi, nella sua qualità di azionista di riferimento della Juvecaserta. A conclusione del cordiale incontro, cui ha partecipato anche l’on. Domenico Ventriglia, si è concordato sulla indispensabilità di una permanenza della Juvecaserta nel Palamaggiò, simbolo indiscusso della storia del basket casertano, e si è convenuto di procedere ad un successivo incontro per affrontare nel dettaglio le problematiche inerenti l’uso dell’impianto sportivo.
La Juvecaserta ringrazia il Presidente Di Costanzo per la disponibilità e la sensibilità dimostrata nei confronti del club bianconero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy