Caserta-Milano, la sala stampa: Dell’Agnello:”Con la squadra al completo ci toglieremo parecchie soddisfazioni”

Caserta-Milano, la sala stampa: Dell’Agnello:”Con la squadra al completo ci toglieremo parecchie soddisfazioni”

Ieri la Pasta Reggia Caserta ha subito la terza sconfitta consecutiva ed è stata raggiunta in classifica a quota 2 pt da Pesaro e Cantù. Coach Dell’Agnello nel dopopartita si è mostrato deluso per la sconfitta, ma anche soddisfatto della gara disputata dai suoi uomini ed ha ribadito ancora una volta la sua convinzione che, una volta recuperati tutti gli infortunati, questa squadrà sarà capace di dare tante soddisfazioni ai propri supporters. Ecco le parole di Sandro Dell’Agnello nella conferenza stampa post partita.

“La partita, nel suo computo totale, mi dispiace veramente dover parlare di una sconfitta sinceramente. A torto o a ragione ci sentiamo ben poco sconfitti, ma alla lunga loro sono venuti fuori e, secondo me, quello che abbiamo pagato di più nel quarto quarto è stato, come avrete visto, che loro hanno alzato molto l’intensità, in difesa ci hanno spinto tre o quattro volte a metà campo come se non riuscissimo ad andare verso il loro canestro e soprattutto, dove forse noi abbiamo peccato un attimo, gli abbiamo lasciato fare il quarto quarto da 6/6 da tre che ci ha condannato, per i nostri standard erano tiri marcati, ma per giocatori da Eurolega non erano marcati benissimo ed abbiamo pagato dazio caramente. Per la verità, quando ho visto lo scout dei primi venti minuti ed ho visto che qualche nostro giocatore aveva sedici-diciassete minuti e loro ne avevano tutti dieci mi sono un po’ preoccupato perché ho detto c’è da arrivare al quarantesimo. Veramente mi dispiace commentare una sconfitta vista la partita. Io direi che, contro una squadra siffatta, siamo stati veramente bravi perché paghiamo in centimetri, in chili e, ovviamente, hanno una batteria di tiratori da far paura ed abbiam pagato ben poco e, secondo me, anche in attacco, nonostante giocassimo contro Milano, abbiamo visto dei netti miglioramenti nella circolazione di palla contro una difesa aggressiva come la loro, mi è piaciuto lo striscione dei nostri tifosi che iniziava con orgoglio e dignità e credo che gli abbiamo dato sia uno che l’altro e di questo dobbiamo essere orgogliosi. Il fatto che Dario Hunt sia rientrato ci lascia ben sperare ora i medici lo stanno vedendo (ndr non dovrebbe essere nulla di eccessivamente grave per l’ex lungo di Capo d’Orlando). Oggettivamente doveva essere una “caporetto” da -25 o -30 ma, secondo me, se contestiamo due o tre tiri da tre in più, non dico che la vinciamo ma insomma non è che ci andiamo lontani. Questa deve essere la base per il nostro futuro, nello spogliatoio c’è grande convinzione che, con la squadra al completo, ci leveremo parecchie soddisfazioni ma purtroppo, se c’è qualcuno che ci vuole male e credo di no, si sta levando parecchie soddisfazioni perché ne succede una dietro l’altra. La difesa zonpress ci ha dato energia, è vero che non siamo mastodontici, ma se paghiamo in dimensioni acquistiamo un attimo in rapidità e velocità. Ho due giocatori molto “scafati” che non vuol dire ne essere intelligentissimi ne essere degli scienziati, ma in campo sono giocatori svegli che sanno cosa fare e la difesa paga, purtroppo nel terzo quarto non l’abbiamo potuta proporre perché siamo andati presto in bonus e naturalmente quella è una difesa che ti porta a fare dei falli e ti conviene non farla perché sennò regali due tiri liberi con un fallo a metà campo. a cavallo tra martedì e mercoledì dovremmo saperne qualcosa di più di Siva mentre di Bobby Jones sappiamo già, che se tutto va come deve andare, tornerà con la squadra martedì prossimo per esserci non a Bologna ma quella dopo. Bobby Jones ha avuto un risentimento/contrattura ma non chiedetemi i termini tecnici”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy