Caserta, presentata l’iniziativa ”Io sto con la Juvecaserta”

Caserta, presentata l’iniziativa ”Io sto con la Juvecaserta”

Presso lo Juvecaserta Store è stata presentata alla stampa e ai tifosi la nascente associazione ”Io sto con la Juvecaserta” che ha come scopo la salvezza della società bianconera.

È stata presentata alla stampa questo pomeriggio, presso lo JC Store, l’iniziativa ‘’Io sto con la Juvecaserta’’ che mira a raccogliere risorse economiche tra i tifosi per tentare di garantire un futuro alla società bianconera.

In tanti sono stati i personaggi intervenuti: infatti, il collega Umberto De Maria ha moderato gli interventi di Alfonso Tramontano, uno dei principali promotori di questa iniziativa insieme a Giancarlolo Zaza, il commercialista Umberto Marzuillo, i giocatori Andrea Ghiacci Linton Johnson e l’ex ”Avion Travel” Fausto Mesolella che ha annunciato l’intenzione di chiamare a raccolta alcuni suoi colleghi più famosi per un concerto in favore dell’iniziativa.

Tramontano è stato il primo a intervenire, ricordando il valore che la Juve ha per tutto il territorio casertano: ”Siamo conosciuti più per il basket che per la Reggia. Lo stiamo facendo per la nostra città, io non ho figli ma per chi ha figli da un senso alle loro domeniche. È molto importante il basket in questa città perché ha fatto la storia. Siamo partiti con grosso impegno e con la speranza, ma non pretendiamo di raccogliere fondi per riempire questo vuoto economico ma in tanti ci stanno contattando. A Caserta c’è ancora vita e voi che siete qua lo dimostrate. L’altro scopo è quello di smuovere gli imprenditori della nostra provincia che adesso hanno una grandissima opportunità. Abbiamo tante eccellenze imprenditoriali e le invitiamo a partecipare perché avranno la gratitudine di tutto il territorio. Noi abbiamo avuto un coraggioso imprenditore Alfredo Scorzillo che si sta prodigando. Oggi ci sono i politici che manifestano buone intenzioni, benissimo! Ora daremo indicazioni dove versare i loro contributo“.

Dopo gli interventi dei due primi promotori dell’iniziativa, ha parlato Alfredo Scauzillo, imprenditore locale proprietario di ”Audio Corner”, che ha annunciato la sua sponsorizzazione alla JuveCaserta e ha riferito di avere contatti con un grosso gruppo estero che sarebbe interessato a contribuire alla causa attraverso una sponsorizzazione o addirittura l’acquisto di quote societarie, voce che già circolava in città.

Anche il capitano Andrea Ghiacci ha lanciato un messaggio di speranza per il futuro della compagine bianconera, pronunciando queste parole:”L’unica cosa che posso dire è che spero che più gente possibile si avvicini e possa salvare questa Caserta che è una delle sei/sette squadre più grandi di italia. Speriamo di farcela tutti insieme“. Anche un altro casertano di adozione come Linton Johnson ha parlato di Juve e ha invitato tutti a crederci.

L’aspetto più interessante dell’incontro è stato senza ombra di dubbio l’intervento del commercialista Umberto Marzuillo che ha svelato qualche dettaglio tecnico della vicenda:”Come gruppo di tifosi stiamo per costituire l’associazione io sto con la juvecaserta. Non lo abbiamo ancora fatto per dare un segnale di grande apertura per coinvolgere più persone possibili. L’associazione nei prossimi giorni sarà costituita e avrà tutti i crismi di garanzia verso i terzi.Tutti i contributi che saranno versati per i fini statuari, nel momento in cui l’obiettivo non fosse raggiungibile, saranno immediatamente rimborsati. Abbiamo bisogno di tutti voi. Tutti potranno contribuire con un versamento perché il principio delle associazioni è la democraticità. Tutti avremo l’opportunità di partecipare questa nostra azione. Il territorio ha bisogno di noi, il territorio siamo noi. La trasparenza è massima e la tracciabilità è certa. Portiamo avanti la storia della Juvecaserta. Abbiamo lo statuto pronto ed è da limare per essere attrattivi e coinvolgenti“.

A chi gli chiedeva maggiore precisione sul futuro degli eventuali versamenti, Marzuillo ha risposto con grande fermezza affermando che ”non daremo i soldi chiavi in mano a nessuno!” e che la futura associazione, se tutto andrà bene, potrà acquisire quote societarie.

Inoltre è stato annunciato che a breve ci sarà un’IBAN per contribuire fattivamente.

Infine è stato presentato un assegno da €20.000 che rappresenta i primi soldi raccolti da questa associazione in via di formazione che è una delle poche speranze per il basket casertano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy