Caserta: tra deroghe e “sigilli” guardando al mercato

Caserta: tra deroghe e “sigilli” guardando al mercato

Commenta per primo!

La quiete dopo la (ennesima) tempesta.
Ci viene da citare Leopardi dopo l’ennesimo lunedì di passione vissuto a Caserta, il tutto dopo due precedenti settimane che, a livello di pathos ed emozioni, sono state quasi imbattibili.
Riavvolgiamo il nastro: lo scorso venerdì la Juve Caserta viene riammessa in serie A in seguito alla richiesta della Virtus Roma di “autoretrocedere” in A2. La Federazione e la Lega accettano la decisione, la società cara al patron Raffaele Iavazzi accetta, anche perchè è stata l’unica squadra a fare regolare richiesta di ripescaggio, e si può programmare.

Adesso cosa succede? Bisogna regolare i conti con la famigerata Com.Tec, la corte dei conti del basket e dello sport in generale. Servono 350.000 euro, e servono entro il 24 Luglio, termine ultimo per le squadre di serie A per regolare i conti che servono per iscriversi al prossimo campionato.
La Juve, decisamente spiazzata da tutto quello che è successo (giusto ricordare che venerdì 10 Luglio la Virtus Roma si iscriveva regolarmente al campionato di serie A), ha chiesto una deroga sui tempi, vista la straordinarietà degli eventi, deroga che la Federazione sembra disposta a concedere, anche perchè 350.000 euro non sono proprio bruscolini, e 4 giorni non sono certamente un tempo ampio.

Anche perchè, proprio per non farci mancare niente, come riporta Casertace, ieri gli uomini dell’Arma dei Carabinieri hanno effettuato dei controlli ambientali di routine al cantiere dell’Impresud nella zona industriale tra Caserta e San Nicola la Strada. I carabinieri avrebbero chiuso i cancelli dell’impianto dove viene depositato l’umido dei casertani e, probabilmente, staranno trascorrendo un ragionevole periodo di tempo a controllare i documenti dell’impresa dei rifiuti del patron della Juve Caserta.

E, in tutto questo bailamme di eventi, ci sarebbe da metter su la squadra che deve (ri) affrontare la massima serie. Le certezze, per ora, assieme a coach Dell’Agnello, sono Marco Giuri e Daniele Cinciarini. In caldo Josh Mayo e Gabriele Ganeto, che pare debbano solo essere ufficializzati, più difficile arrivare a Drake Diener e Bobby Jones.
Resta forte la candidatura di Linton Johnson per il ruolo di centro, occhi puntati sul rookie, da Iowa State, Aaron White, intriga il possibile ritorno di Chris Roberts, autentico pallino di Iavazzi.
Riguardo gli italiani, occhi puntati su Valerio Amoroso e Daniele Magro, più difficile arrivare a Giovanni Pini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy