Caserta: tra mercato, infortuni e scelte per il futuro

Caserta: tra mercato, infortuni e scelte per il futuro

Sono giorni di scelte importanti in casa Pasta Reggia Caserta che, dopo l’avvio di stagione caratterizzato da infortuni e tante difficoltà nell’allenarsi insieme, deve decidere come agire per evitare che coach Dell’Agnello debba andare avanti a mettere in atto rotazioni particolari per ovviare alle assenze.

Come vi avevamo anticipato la settimana scorsa, la Juve ha un accordo con Willie Deane che, dopo le esperienze italiane a Bologna, Milano e Varese, sarebbe pronto, a 35 anni, a tornare nel ”bel paese” per dare una mano ai bianconeri. L’unica cosa cher potrebbe bloccare l’arrivo dell’esterno statunitense di passaporto bulgaro in Campania sarebbe un possibile rientro lampo di Peyton Siva le cui condizioni mediche saranno rivalutate in queste ore, infatti, è possibile che Siva riesca a recuperare per la sfida dell’8 novembre al PalaMaggiò contro la Betaland Capo d’Orlando ma, visti gli antefatti legati a questo infortunio, non è facile avventurarsi in previsioni sul rientro del playmaker di origini samoane. In caso l’assenza di Siva dovesse prolungarsi, al 99% Willie Deane sarebbe il suo sostituto, infatti, a dare manforte a tale ipotesi ci sono le dichiarazioni rilasciate ieri dal patron Iavazzi che ha aperto ad una cambio di formula dal 5+5 al 3+4+5 in modo tale da poter ingaggiare un giocatore comunitario, e Deane lo è, non a gettoni, ma per tutta la stagione senza dover lasciare fuori nessuno.

Non è da dimenticare che da qui a pochi giorni scadrà il contratto di Viktor Gaddefors che, nonostante l’apporto positivo dato alla squadra, con il 5+5 e con l’arrivo di Deane, diverrebbe il settimo straniero. La permanenza dell’ex Virtus Bologna all’ombra della Reggia passa o dal taglio di uno straniero o dal cambio di formula. In caso ci dovesse essere un addio, Muhammad El Amin sarebbe il favorito a lasciare Caserta in virtù delle non ottime prestazioni offerte in queste prime giornate di campionato ma, come avevamo segnalato ai tempi del rinnovo per un altro mese del contratto dello svedese, ci verrebbe a creare uno squilibrio tra i vari reparti e, inoltre, a causa delle vicessitudini di squadra che lo hanno portato a giocare spesso fuori ruolo, l’esterno americano non è ancora stato messo nelle migliori condizioni possibili per rendere al meglio.

Intanto quasi certamente Bobby Jones non sarà a disposizione di Dell’Agnello per la sfida di lunedì a Bologna per tornare nella partita interna contro l’Orlandina.

Lunedì, al di là delle questioni tecniche, c’è stato il cda che ha approvato il bilancio ed ha programmato una nuova ricapitalizzazione che sarà quasi del tutto a carico del patron Iavazzi che però ha ribadito ancora una volta che, senza aiuti esterni, a giugno ci sarà da fare un’attenta riflessione sull’opportunità o meno per lui di andare avanti da solo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy