Caserta: tra Palamaggiò e roster futuro incerto

Caserta: tra Palamaggiò e roster futuro incerto

Commenta per primo!

La quiete dopo la tempesta. E’ una settimana decisamente più “tranquilla” quella che sta trascorrendo, dopo quella scorsa che la Caserta cestistica ha vissuto sull’onda di conferenze e dichiarazioni.
Il patron Raffaele Iavazzi si è dimostrato tranquillo, dispensando grande serenità e tranquillità, ma le nubi restano, soprattutto riguardo la questione Palamaggiò, nonostante l’apertura da parte della Provincia.
Riguardo la questione tecnica, sembra ormai certo che la Juve disputerà il campionato di A2, visto che le ultime speranze di ripescaggio sembrano essersi spente, considerando che la Virtus Roma, data per pericolante secondo voci provenienti da ambienti vicini non solo alla società capitolini, si iscriverà regolarmente al campionato di serie A, seppur con un budget ulteriormente ridotto.
Messa alle spalle questa situazione, la Juve Caserta potrà, quindi, iniziare a concentrarsi sul prossimo campionato: in questi giorni Vincenzo Esposito tornerà in città dopo un periodo di vacanza, ed è atteso un faccia a faccia con Iavazzi per decidere le strategie di mercato.
Sembra che al “Diablo”, che resterà la guida tecnica della squadra ed avrà anche compiti di costruzione della stessa (quindi smentiamo le voci che volevano il ritorno di Claudio Coldebella come general manager), verrà affidato un budget superiore al milione di euro, che permetterebbe alla Juve di fare una squadra che possa puntare all’immediato ritorno in serie A.
Riguardo le conferme, le due certezze dovrebbero essere Claudio Tommasini e Michele Antonutti, entrambi provvisti di contratto (anche se da rivedere essendo la A2 un campionato non professionistico) ed entrambi decisi a restare in bianconero. Possibilità di conferma anche per Amedeo Tessitori, che ha contratto in scadenza, ma potrebbe restare per proseguire il suo processo di crescita in un campionato dove, inevitabilmente, troverebbe più spazio.
Certe, infine, le partenze di Andrea Michelori (che ha già salutato tutti con un accorato messaggio su Facebook) e Michele Vitali (Cremona e Virtus Bologna le possibili destinazioni), improbabile pensare di trattenere Ron Moore, Carleton Scott e Dejan Ivanov, capitolo a parte la situazione di Marco Mordente, anch’egli in scadenza, ma che a cifre “ribassate” potrebbe anche prolungare la sua avventura a Caserta di un altro anno, e dare un tocco di esperienza necessario in un campionato a forte matrice italiana.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy