Cremona, parla Biligha: “Contento delle mie ultime gare, ora pensiamo a Bologna”

Cremona, parla Biligha: “Contento delle mie ultime gare, ora pensiamo a Bologna”

Le parole del lungo di Cremona.

Commenta per primo!

Cinque vittorie nelle ultime sei gare sono un biglietto da visita importante per prepararsi ad affrontare il rush finale di una già di per sè splendida stagione. Successi costruiti di squadra, con l’apporto di tutti, con chi parte in panchina pronto a dare il massimo.

C’è tanto Paul Biligha nelle ultime due vittorie della Vanoli Cremona. Paul lo sa, come sa che servirà soffrire come e più della partita contro la Consultinvest per sperare in un grande finale di stagione. “La vittoria contro Pesaro è stata importante – ha dichiarato il lungo biancoblu durante la trasmissione tv Gancio Cielo – ma abbiamo rischiato di buttarla via nel finale. Abbiamo commesso degli errori di posizione e nel tagliafuori ma è andata bene”.
10 punti e 7 rimbalzi in 17′ per il lungo di origini camerunensi, la cui vena realizzativa ha dato linfa alla rimonta biancoblu , anche se Paul non ci fa troppo caso, guardando anche altri aspetti del gioco: “Sono contento di aver dato una mano in attacco, Pesaro occupava molto l’area e serviva una presenza, però preferisco la mia gara di Pistoia, dove ho segnato meno ma dove sono stato più continuo”.

A 26 anni ancora da compiere il termine “chioccia” sembra esagerato, ma entrambi i rinforzi biancoblu, Nikola Dragovic e Markel Starks, sono sue vecchie conoscenze avendo militato con l’ala serba ad Avellino insieme a coach Pancotto e con il play americano a Ferentino: “Ho condiviso due anni con Nikola ad Avellino, all’inizio faticavamo un po’ a comunicare ma poi si è dimostrato un bravo ragazzo. Si è inserito subito nel nostro gruppo, per la Vanoli è un ottimo innesto. Markel invece- ride – mi dice che quando giochiamo il pick&roll ha dei flashback. Ci darà una grossa mano anche lui”.

Ora testa a Bologna, prossimo impegno nell’anticipo pasquale. “Dovremo avere il giusto approccio, per evitare avvii di gara come quello contro Pesaro e contro la stessa Virtus all’andata. Abbiamo vinto in entrambe le occasioni ma dobbiamo evitare di complicarci la vita da soli. Non sarà facile portar via i due punti da Bologna”.

Ufficio Stampa
Vanoli Basket

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy