Euro Hoop Series: a Pesaro due giorni di grande basket europeo tra ricordi, incroci e rimpianti

Euro Hoop Series: a Pesaro due giorni di grande basket europeo tra ricordi, incroci e rimpianti

Commenta per primo!

PESARO – Grazie. Prima ancora di giocare. Grazie agli organizzatori di Euro Hoop Series, che per due giorni restituiscono a Pesaro il piacere di partecipare, ma anche di ricordare. Grazie anche a FC Barcelona e Cska, per avere scelto l’Adriatic Arena per la prima rivincita dopo la finalina di Londra.

Victoria Libertas e Virtus hanno fatto parte dell’elite continentale. Oggi, purtroppo, ne sono fuori, ma per fortuna la storia non si cancella.

Della storia cestistica europea fanno parte FC Barcelona e Cska Mosca e la presenza di due squadre che lo scorso maggio erano a Londra, protagoniste delle Final Four di Eurolega nobilita ancor più l’appuntamento.

Anche la Vuelle ha partecipato a una Final Four (Parigi 1991). La Virtus ne ha vinte addirittura due, con Ettore Messina allenatore, che poi è andato a conquistarne altrettante sulla panchina del Cska Mosca. Per la cronaca, prima che la squadra meglio conosciuta come Armata Rossa conquistasse di nuovo il massimo trofeo continentale, guidata dal migliore allenatore italiano di sempre, trascorsero addirittura 24 anni.

C’è anche questo nella seconda partita della prima giornata del torneo pesarese.

Il Barça ritorna a Pesaro accompagnata dal responsabile tecnico Joan “Chichi” Creus. Bene, dovete sapere che Creus, classe 1956, playmaker alto 1 metro e 76, è stato un grandissimo giocatore, un realizzatore incredibile. Nella sua lunghissima carriera – conclusa a 45 anni – tutta vissuta in Catalogna, ha affrontato anche la Scavolini ed è stato avversario di Sandro Dell’Agnello e Ario Costa. In una partita giocata a Manresa il 13 dicembre 1995 (Coppa Kora?), mise a ferro e fuoco la (non) difesa pesarese. Finì 90-68 e Lloyd Daniels – quella sera assai indisponente – rischiò di essere mangiato vivo da Sandro Dell’Agnello.

Il Barça, allenato da Xavi Pascual, schiererà i seguenti giocatori al cospetto della Vuelle: 00 Pullen, 6 Dorsey, 8 Sada, 9 Huertas, 10 Abrines, 14 Todorovi?, 18 Mbaye, 20 Paulí, 21 Sulejmanovi?, 22 Perez, 23 Hezonja, 24 Oleson, 30 Lampe, 00 Pullen.

Quest’ultimo ha chiuso l’ultima stagione alla Virtus Bologna ed è molto carico in vista della prossima. “Sto bene e ho vissuto finora un periodo molto proficuo. Abbiamo lavorato duro e grazie all’arrivo di Huertas e Lampe (reduci il primo dal campionato sudamericano, il secondo da quello europeo; ndr) stiamo costruendo una buona chimica di squadra, anche se alcuni compagni sono ancora impegnati nell’Eurobasket. Di certo, puntiamo a vincere tutto”. Auguri.

Di sicuro parte per vincere tutto il Cska di Ettore Messina, che ha un roster illimitato, anche se diversi giocatori non saranno in campo a Pesaro, a partire dai serbi Milo? Teodosi? (infortunato) e Nenad Krsti? (impegnato negli Europei).

Nella partita con la Virtus, è probabile che il Cska schieri questa squadra: 5 Micov, 7 Fridzon, 8 Pargo, 9 Jackson, 13 Weems, 14 Zozulin, 18 Voronov, 21 Shukhovtsov, 24 Kaun. 31 Khryapa, 42 Hines.

A proposito di quest’ultimo, è la conferma della scarsa lungimiranza del basket italiano. Hines ha giocato a Veroli, in Legadue, ma nessuna società di serie A ha pensato di ingaggiarlo, probabilmente perché poco alo per il ruolo. Così è andato in Germania, da dove l’ha prelevato l’Olympiacos Pireo, con cui ha vinto le ultime due edizioni di Eurolega, firmando poi un ricco contratto con il Cska.

Il programma delle Euro Hoop Series 2013:

Venerdì 20, ore 19, Victoria Libertas – FC Barcelona; ore 21,15, Cska Mosca – Virtus Bologna.

Sabato 21, ore 18,30 finale terzo e quarto posto; ore 21 finale primo e secondo posto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy