Fernando Marino a Pick and Roll su San Marino Rtv: “Futuro in politica? Deciderò tra 15 giorni”

Fernando Marino a Pick and Roll su San Marino Rtv: “Futuro in politica? Deciderò tra 15 giorni”

La chiamata dalla politica e la decisione entro 15 giorni. Andrea Bassani come possibile successore. L’innalzamento dell’età per arbitrare chiesta alla Fiba. L’inevitabile scissione tra Eurolega e Fiba per il pro anno ma la fiducia per il futuro.

Commenta per primo!

Il Presidente della Lega Basket Fernando Marino è intervenuto poco fa a Pick and Roll il programma condotto da Gherardo Resta con Alberto Bucci in onda ogni sabato alle 17 su San Marino Rtv canale 520 Sky.

La chiamata dalla politica per le Comunali a Brindisi: “E’ una domanda difficile. Mi hanno chiamato alcuni amici, in città si fa un gran parlare di questa situazione. A prescindere dalla Lega Basket, la decisione di scendere in politica deve passare da un ragionamento razionale con la mia famiglia e le mie aziende, perchè significa cambiare abitudini. Se si occupa una poltorna, lo si deve fare in man professionale e onesta. Chiedo però a tutti gli appassionati di non crearsi il problema: Marino è impegnato come sempre nelle sue attività, fino al 30 giugno ho un mandato come Presidente di Lega Basket, entro 15 giorni dopo la Coppa Italia prenderò la mia decisione. C’è ovviamente un momento in cui l’amore della tua città può farti fare un passo importante, io per ora voglio parlare solo di quello che ho fatto. Ho combattutto per un anno e mezzo contro pregiudizi e questioni di compatibilità, e ho dimostrato a tutti che quando uno è onesto non può dire nulla. Lo statuto di Lega prevedeva un mandato di quattro anni, io ho chiesto espressamente uno di due, perché chiarii che nella vita avevo altro da fare. Ho lavorato solo per il piacere di essere il Presidente, e ho lavorato perchè mi sentivo a capo di un’azienda in cui c’è la mia azienda. Non volevo si pensasse che cercarssi una poltron, del resto non farò mai una campagna elettorale per tornare in questo ruolo: solo se mi rivolessero in tanti potrei pensarci. Dico soltanto che un anno e mezzo fa abbiamo trovato una situazione bloccata. Avevamo un contratto Rai e null’altro, oggi siamo richiesti da broacester esteri, avremo nei playoff avremo il simulcast Rai – Sky, abbiamo palazz pieni e crescita. Certo, abbiamo il problema delle strutture, ma è un problema della politica dello sport, non del Presidente di Lega, che invece spesso e volentieri viene bacchettato da qualche saccente giornalista. E’ colpa di un sistema sportivo ed economico che in generale sta soffrendo”.

Andrea Bassani come possibile successore: “Lo conosco, un ragazzo straordinario, un grande professionista e conoscitore di basket. Magari unisse 16 club e prendesse questa decisione”

L’inevitabile scissione tra Eurolega e Fiba per il prossimo anno ma la fiducia per il futuro: “Non parlerei di scissione: la FIBA ha concepito un format importante e interessante, non capisco perché l’Eurolega non abba deciso prima di rendere la competizione più allettante, e non capisco perché persone intelligenti come Baumann e Bertomeu non si seggano attorno a un tavolo. Per la prossima stagione penso proprio che Eurolega e Fiba non possano più trovare un accordo, per il futuro sono convinto di si: Bertomeu tende a un format con un campionato europee, e questo non va bene. Prevede giornate nel periodo natalizio, pregiudicando il nostro campionato, in un periodo dove i palazzi si riempiono di più e gli ascolti crescono”.

L’innalzamento dell’età per arbitrare chiesta alla Fiba: “Ho detto a Baumann che bisogna alzare l’età degli arbitri oltre i 50 anni per mantenere i migliori attraverso l’attivazione di una Wild Card. Non è possib che per far fare esperienza a dei giovani si sacrifichino interessi e soldoni”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy