Granarolo Bologna, la Fiba dichiara libero Gaddefors

Granarolo Bologna, la Fiba dichiara libero Gaddefors

di Matteo Capelli

Viktor Gaddefors e’ libero dal contratto che lo legava alla Virtus Bologna. A sancirlo e’ stata la Fiba, in seguito alla concessione del nulla osta (“letter of clearance”) da parte della Fip. Il motivo della richiesta di svincolo da parte del giocatore sarebbe un ritardo nei pagamenti del periodo aprile-maggio.

Lo svedese classe 1992 e’ reduce da due stagioni nel complesso deludenti (6,2 punti, 2,6 rimbalzi e 1 assist di media), in cui non e’ mai riuscito ad esprimere un minimo di continuità e solidità, due aspetti del gioco che, dato il suo ottimo potenziale offensivo, difensivo e atletico, dovrebbero essere scontati. Per questa ragione coach Valli e il suo staff hanno deciso di non farlo rientrare nei piani tecnici futuri. Nell’ultima settimana Gaddefors ha trovato un accordo con Mantova (Legadue Gold) e per firmare aspettava solamente l’ufficialità dello svincolo.

Per la Virtus, che aspettava con poche speranze l’ala per il raduno del 18 agosto, non si tratta certo di un’enorme perdita dal punto di vista tecnico, pero’ non si può tralasciare l’ennesimo caso di pessima gestione societaria, soprattutto per quanto riguarda il rapporto con i giocatori: partendo dall’era Sabatini, in cui si ebbero problemi con Blizzard, Boykins, Kemp, Winston e Homan, passando per gli ultimi due anni di Fondazione, con i casi di Koponen, Hasbrouck, Minard e Smith, fino al clamoroso -2 in classifica. Inoltre con questa nuova “grana” legata a Gaddefors, i bolognesi rischiano un’ulteriore sanzione, qualora il giocatore decidesse di rivolgersi al Bat (il tribunale della Fiba) per il ritardo nei pagamenti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy