Grissin Bon, bagno di folla per la presentazione di Golubovic

Grissin Bon, bagno di folla per la presentazione di Golubovic

Commenta per primo!

E’ stato presentato questa sera presso “Lo stoRE “ , il negozio temporaneo di merchandising della Pallacanestro Reggiana e A.C. Reggiana calcio, nella centralissima Piazza Prampolini di Reggio Emilia, l’ultimo arrivato in casa biancorossa, ovvero Vladimir Golubovic. A fare gli onori di casa il vice presidente Ivan Paterlini ed il Direttore Sportivo Alessandro Frosini, che ha presentato il nuovo rinforzo della squadra.

“ Avevamo individuato quale punto di debole della squadra, la mancanza di un lungo di che ci facesse aumentare sia la stazza che in centimetri, perché in questi mesi non siamo riusciti in questi mesi a dare il giusto spazio ad Adam Pechacek. La Pallacanestro Reggiana in questo periodo sta competendo ai massimi livelli e perciò abbiamo ritenuto giusto inserire in giocatore come Golubovic in modo da diventare più presenti sotto canestro. Questa scelta è stata fatta non per migliore solo il reparto ma tutta la squadra che in questo modo riusciremo a giocare col doppio lungo, specialmente in Eurocup, e quaeto farà che i nostri esterni avranno beneficio trovando più spazi.”

“ La carriera di Vladimir Golubovic parla da sola, ha appena chiuso la prima fase di Eurolega con lo Strasburgo ed ha una grande esperienza a carattere europeo e soprattutto le sue referenze e se è qua vuol dire che è un giocatore oltre che bravo è una ottima persona ed un buonissimo professionista. Le nostre scelte negli ultimi anni, sono si dettate dagli aspetti tecnici ma anche quelle dal lato umano che sono cose a cui teniamo molto.”

La parola è poi passato al centro serbo che da prima ha augurato a tutti i presenti gli auguri di un buon anno e poi è entrato nel dettaglio su cosa lo ha convinto a venire a Reggio Emilia.

“Quando mi si è prospettato di firmare per la Pallacanestro Reggiana non ci ho pensato un attimo, ho detto al mio agente che questo era il club in cui desideravo giocare in quanto è il livello in cui voglio restare. Non solo per il valore della squadra ma anche per la società di cui mi sono già informato e che avevo già ottime referenze, mi auguro che a fine stagione si possa raggiungere quegli obbiettivi che la società si è prefissata. Posso promettere una sola cosa, tutti i minuti che scenderò in campo darò il 100/100 di me stesso.

Come mai conosceva così bene la realtà di Reggio Emilia ?

“ Non ho ma giocato in Italia ma ho affrontato varie volte squadre italiane e perciò conosco bene il della della serie A, di Reggio Emilia so che è una società che sta crescendo anno dopo anno, ed alcuni amici ( Rasic che ha giocato a Siena e Plinsic a Sassari ) mi hanno sempre tenuto informato nel tempo del livello del campionato e delle squadre che lo compongono e perciò sapevo benissimo dove sarei arrivato.”

Cosa pensa di poter dare a questa squadra ?

“Penso di poter sfruttare al meglio le mie caratteristiche che ho sempre avuto, giocare molto fisicamente, giocare vicino a canestro e soprattutto chiudere la difesa ed aprire l’area in attacco per favorire i miei compagni.”

Avendo già effettuato un allenamento, il primo impatto con la squadra come le è sembrata?

“Conoscevo già alcuni di loro in quanto hanno giocato a livello massimo in Europa, i giovani hanno tant talento e credo sia un mix perfetto, sarà mio compito adattarmi più velocemente possibile a questo ambiente, perché vogliamo dire la nostra sia in campionato che in Eurocup.”

Fotogallery a cura di Roberto Pistilli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy