Grissin Bon, è partita la nuova stagione

Grissin Bon, è partita la nuova stagione

Commenta per primo!
Foto per Basketinde by Luigi Anghinetti

Ferie finite anche per la Pallacanestro Reggiana targata Grissin Bon, che si è ritrovata quest’oggi per iniziare la stagione 2013/14. Come consuetudine, da svariati anni a questa parte,  il primo incontro avviene presso il Circolo Equitazione di Reggio Emilia, dove staff e nuova squadra hanno incontrato  tifosi e stampa per una prima presentazione.

Molti i volti della passata stagione,ovvero Gregg Brunner, Troy Bell, Riccardo Cervi, Michele Antonutti, Samuel Deguara e  Ojars Silins, ma hanno riscosso molta attenzione i nuovi arrivati, Ariel Filloy, Koby Karl e il rientro dopo un anno di “esilio”  di Matteo Frassineti che ha catalizzato il numeroso  pubblico femminile. A questi la società ha aggiunto Lorenzo Lucchetta ( figlio del Lucky nazionale) proveniente dal settore giovanile e Giovanni Pini, l’anno scorso in Legadue a Bologna ma sottocontratto col la società reggiana. Infine ha aggregato 3 giovani di belle speranze, la guardia Simon Anumba, il centro Sebastian Brusewitz ed  il play Federico Mussini tutti classe 1996.

Assenti giustificati  Andrea Cinciarini, impegnato con la nazionale agli Europei in Slovenia e l’ultimo acquisto effettuato pochi giorni orsono, lo statunitense Kennedy Winston che raggiungerà la sua nuova squadra si spera, entro fine settimana, in modo da salire per Castelnovo me’ Monti lunedì 26, sede del ritiro.

Molto chiare le prime parole di Max Menetti, “dimenticare la passata stagione perché ora si ricomincia da zero. Siamo molto felici di essere riusciti a confermare la spina dorsale della squadra dell’anno scorso, che per  Reggio Emilia non è cosa semplice e ripartiamo con la fiducia che 2 anni a questa parte che chiunque venisse a giocare, disputi le sue migliori stagioni.”Prosegue il coach”noi vogliamo giocatori che scelgano Reggio Emilia sapendo che è stata la scelta giusta e che dopo renderanno al 150%. E’ stato così per Cinciarini, per Brunner per Bell, ecco quella è la strada che noi vogliamo percorrere insieme alla nostra gente.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy