Guida ai Playoff – Enel Brindisi

Guida ai Playoff – Enel Brindisi

Commenta per primo!

ENEL BRINDISI L’Enel Brindisi si presenta ai playoff grazie al 6° posto in classifica raggiunto al termine della regular season: 32 punti in graduatoria, 18 punti nel girone di andata e 14 nel girone di ritorno. Tanti gli alti e bassi nel corso della stagione, il periodo più critico è coinciso con il doppio impegno coppa/campionato, pagato dal punto di vista fisico e mentale, ma in linea di massima i suoi giocatori hanno dato l’impressione di non riuscire a rimanere concentrati e dare il massimo per 40 minuti, troppi sono gli inspiegabili black out. Questo è stato l’anno dell’esordio in Europa, la squadra ha ben figurato in Eurochallenge, eliminata ai quarti da Nanterre, la squadra poi vincitrice della coppa. Nella valutazione della stagione non bisogna però dimenticare i tanti infortuni con cui Brindisi ha dovuto fare i conti, Mays fuori a lungo per un infortunio alla caviglia, al suo ritorno la partecipazione alla coppa e quindi le tante partite da giocare che di certo non hanno giovato al suo recupero. Ma la tegola peggiore è stato l’infortunio di Simmons poco dopo il suo ritorno a Brindisi. Tante erano le attese su di lui, tra l’altro, dopo le prime apparizioni, era chiaro che il giocatore, tornato dopo un anno di permanenza nell’Olympiakos, era molto migliorato. Il suo infortunio, che l’ha costretto allo stop per tutta la stagione, ha inciso e non poco sulle sorti del Brindisi, al suo posto è stato preso Michael Eric, che non si è rivelato neanche lontanamente all’altezza di Simmons. Che campionato sarebbe stato con lui? Sicuramente con lui Brindisi era una squadra molto più solida, peccato. In società sia Bucchi (in diverse occasioni) che Giuliani parlano di obiettivi stagionali raggiunti, ma ad inizio stagione si parlava di, fare meglio dell’anno scorso. Al momento Brindisi si è classificata sesta al termine del campionato, contro il quinto posto dello scorso anno, perché sventolare al vento queste dichiarazioni? Inoltre, è questo il modo giusto per dare stimoli e motivazioni ai propri giocatori? Sono di ieri le voci che vogliono Brindisi sul mercato, per cercare un giocatore che possa dare quel qualcosa in più alla squadra, per poter cambiare, almeno sulla carta, la storia dei playoff. QUINTETTO BASE Jacob PULLEN (14.3 punti, 2.3 rimbalzi, 3.2 assist)             Marcus DENMON (15.5 punti, 3 rimbalzi, 1.9 assist)             Elston TURNER (9.3 punti, 2.6 rimbalzi, 1.9 assist)             Delroy JAMES (10.2 punti, 7.5 rimbalzi, 2.1 assist)             James MAYS (13.6 punti, 9.4 rimbalzi, 0.9 assist)             PANCHINA Massimo BULLERI (3.1 punti, 1.1 rimbalzi, 0.4 assist) David COURNOOH (2.2 punti, 1.3 rimbalzi, 0.7 assist) Demonte HARPER (4.8 punti, 2.4 rimbalzi, 0.8 assist) Andrea ZERINI (2.8 punti, 2.7 rimbalzi, 0.6 assist) Michael ERIC (4.7 punti, 3.8 rimbalzi, 0.3 assist)   PRECEDENTI Andata (15° giornata): Enel Brindisi 56-79 Grissin Bon Reggio Emilia Reggio Emilia ha dominato al rimbalzo e, la su giornata di grazia al tiro, concisa con scarsissime percentuali dell’Enel, non ha dato scampo ai padroni di casa. Polonara con 15 punti e 25 di valutazione è stato l’mvp della partita, ma bene hanno giocato anche Silins (forse la sua miglior partita della stagione), Cervi e Diener. Ritorno (30° giornata): Grissin Bon Reggio 67-63 Emilia Enel Brindisi Partita di allenamento vinta da Reggio Emilia, nell’ultimo turno di campionato, quando ormai l’Enel era matematicamente sesta, una partita sicuramente da non prendere in considerazione. L’mvp è stato Diener, 12 punti messi a segno quasi tutti nell’ultimo quarto. PRONOSTICO Reggio Emilia parte sicuramente favorita, ma se i giocatori del Brindisi riusciranno ad esprimere tutto il loro talento con continuità, evitando cali di tensione e black out improvvisi, l’Enel ha tutte le carte in tavola per battere Reggio Emilia e diventare una mina vagante in questi playoff.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy