Hummel illumina la prima di Milano: 64-50 al Monaco

Hummel illumina la prima di Milano: 64-50 al Monaco

Commenta per primo!

Con sei uomini della squadra vera e quindi la necessità di ampliare le rotazioni con Alex Urtasun più che Ivica Radic, Coach Repesa sperimenta e alla fine ha buone risultanze dalla prima uscita dell’Olimpia ridotta a tre periodi per i pochi effettivi a disposizione. L’EA7 vince 64-50, anche se il punteggio in realtà stato azzerato ad ogni periodo e l’allungo c’è stato nel terzo, ispirato da un devastante Robbie Hummel al tiro.

PRIMO PERIODO – L’Olimpia parte con Amato in regia e la coppia di lunghi Hummel-McLean. Ci sono tante palle perse ma la squadra si cerca, aggredisce e prova a correre. Va avanti subito 4-0 (McLean e poi Cerella), poi Amato commette il secondo fallo, Jenkins passa in regia, il bonus viene bruciato subito e Monaco ne approfitta. Ouattara è il più in forma: segna un lungo due, una tripla e porta Monaco avanti 12-8. La risposta dell’EA7 è forte: McLean schiaccia su uno scarico e poi chiudendo un contropiede. La prima tripla della stagione, di Amato che gioca con due falli, produce un 9-0 che vale il 17-12. Monaco chiude meglio il primo quarto. L’Olimpia però resta avanti 17-16.

SECONDO PERIODO – Robbie Hummel sale in cattedra nel secondo periodo, con due jumper dall’angolo sinistro, il primo una tripla. Un canestro ravvicinato di Macvan vale il 7-0 in due minuti e forza il time-out del Monaco. Con Hummel e Radic sotto canestro, Adrian Uter ne approfitta per imporre i suoi muscoli in area. Il bonus bruciato in fretta anche nel secondo periodo permette al Monaco di andare a ripetizione in lunetta. Due liberi di Drew impattano a quota 13. Il ritorno di Ouattara (che ha una sequenza di tre triple a segno) permette a Monaco di allungare almeno fino ad un 3/4 di Jenkins dalla linea e un grande fadeaway di Macvan. Il secondo periodo termina 21-20 per il Monaco.

TERZO PERIODO – Qui l’Olimpia parte davvero bene, perché chiude i corridoi in difesa e muove la palla in attacco. Amato mette la seconda tripla della sua partita, poi segnano un canestro a testa McLean (terza schiacciata), Hummel e Cerella. Hummel è il più ispirato alla distanza, mette una serie di sette tiri dal campo incluse tre triple e un due lunghissimo. Il terzo periodo è il migliore dell’Olimpia e lo chiude 27-13.

TABELLINO: EA7-MONACO 64-50. EA7:  Amato 6, Jenkins 7, Cerella 6, Hummel 22, McLean 12, Macvan 11, Urtasun, Radic, Toffali. Monaco:  Drew 5, Shuler 7, Ilic 4, Uter 8, Sy 2, Mitchell 1, Kantè 3, Ouattara 16, Meida 2.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy