Il dopo gara 3 di Virtus-Montepaschi

Il dopo gara 3 di Virtus-Montepaschi

Commenta per primo!

 

La Virtus è riuscita a battere Siena dopo ben 21 sconfitte consecutive tra campionato, play-off e coppa Italia cosa c’è alla base di questo meritato successo?

Alla base di questo successo c’è il cuore, il carattere, le nostre scelte difensive e l’essere riusciti a giocare una partita di grande intensità. Ora l’inerzia della serie può essere passata dalla nostra parte, dobbiamo essere in grado di ricaricarci dal punto di vista mentale e riuscire a recuperare energie dal punto di vista fisico per l’altra battaglia che ci aspetta Mercoledi.

Coach si può dire che la Virtus vista stasera sia stata la migliore Bologna vista in campo per l’intera annata?

Si, probabilmente è vero. Il segreto che stasera tutti i cinque uomini in campo schierati di volta in volta hanno avuto grande intensità, mentre nell’arco delle altre partite capitava che solo due o tre giocatori mettessero in campo il giusto spirito mai tutto il quintetto insieme. Dopo gara 1 eravamo molto depressi, ho chiesto ai ragazzi di dare il massimo su ogni pallone, e questa sera ci siamo riusciti arrivavamo sul pallone prima di loro.

Dall’altra parte della barricata tocca a coach Pianigiani analizzare le cause della sconfitta, cosa rara per il coach senese nei play-off visto che il Montepaschi aveva vinto le scorse due edizioni dei play-off senza mai perdere.

Perdere nei play-off? Ero preparato non è questo il problema, conoscevo le difficoltà di questa serie con Bologna. Stasera non siamo stati in grado di dare continuità al nostro gioco, sarebbe facile individuare la causa della sconfitta nelle pessime percentuali al tiro da tre (ndr 3/22 da tre), ma è solo un segno della nostra discontinuità. Comunque dobbiamo fare i complimenti alla Virtus per la vittoria.

I motivi del successo della Virtus possono essere intravisti nella loro maggiore intensità a rimbalzo e nelle palle vaganti?

Dobbiamo fargli fare più fatica in attacco, e noi in attacco dobbiamo essere più bravi nel ricercare i tiri liberi. Siamo ancora un gruppo poco collaudato per i play-off, dobbiamo lavorare duramente per fare meglio.

Coach ha già pensato a qualche cambiamento per la gara di Mercoledi?

No, sinceramente, non ci ho pensato , ma in questo sport non fa la differenza cambiare da una partita all’altra una pedina con un’ altra per vincere le partite. Dobbiamo essere più continui nel nostro gioco ed avere maggiore lucidità, se non vogliamo complicarci la vita in questa serie.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy