Lawal ne mette altri 30, ma Cantù perde anche contro l’Enisey

Lawal ne mette altri 30, ma Cantù perde anche contro l’Enisey

ENISEY KRASNOYARK 92 – PALLACANESTRO CANTU’ 81

Commenta per primo!

ENISEY KRASNOYARK  92 – PALLACANESTRO CANTU’  81

(25- 10, 47- 33, 69- 50)

ENISEY KRASNOYARK: Martynov 5, Kacheev 10, Vdzykhalkin 10, Zavourev 11, Elegar 16, Trushkin 5, Mitusov 9, Taylor 22, Kanygin 2, Pichhkurov 2.

PALLACANESTRO CANTU’: Baparapè ne, Parrillo 1, Laganà ne, Pilepic 3, Dowdell 11, Callahan 5, Kariniauskas 11, Vasylius ne, Quaglia, Johnson 18, Sirica 2, Lawal 30. All. Kurtinaitis.

Si chiude con una sconfitta il ritiro a Palanga della Pallacanestro Cantù che si arrende alla formazione russa dell’Enisey Krasnoyark per 92 a 81, pagando le rotazioni ridotte non solo per l’assenza di Travis ma anche per quella di Marco Laganà a cui è stato concesso un giorno di riposo in accordo con lo staff medico. Decisivo è il cattivo inizio dei bianco- blu che concedono troppo in penetrazione a Taylor e finiscono subito sotto per 13 a 4 dopo 5 minuti. Il gap aumenta nella seconda parte di prima frazione nonostante il consueto buon impatto sotto le plance di Lawal (30 punti e 9 rimbalzi per il lungo al termine del match) con i siberiani che, grazie a un concreto Frank Elegar, allungano sul 25 a 10 alla fine del primo periodo.

La formazione di coach Kurtinaitis prova a reagire in avvio di secondo quarto con le incursioni del solito Dowdell. L’Enisey non molla di un centimetro, continua a trovare ottime soluzioni dalla coppia Taylor- Elegar e, con il contributo del concreto Vdzykhalkin, rimane avanti all’intervallo per 47 a 33. L’avvio di secondo tempo è ancora favorevole ai russi che con i punti di Zavourev volano sul 60 a 39. I bianco- blu tentano di replicare con un Johnson sontuoso nel secondo tempo (18 punti per JJ di cui 14 nelle ultime due frazioni), ma un Taylor davvero in grande spolvero tiene i siberiani avanti per 69 a 50 al termine del terzo periodo.

La formazione di coach Kurtinaitis inizia l’ultimo quarto con lo spirito giusto, aumenta l’intensità in difesa e con il buon impatto di Karinauskas si avvicina fino al -12 (79 a 67) a cinque minuti dalla fine della sfida. L’Enisey però non molla, replica con Kacheev ai canestri della coppia Johnson- Lawal e conquista la vittoria per 92 a 81.

Uff.Stampa Pall.Cantù

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy