Le Leghe europee scrivono alla FIBA: ‘No al nuovo calendario previsto dal 2017’

Le Leghe europee scrivono alla FIBA: ‘No al nuovo calendario previsto dal 2017’

Commenta per primo!

Euroleague ha reso nota la lettera ufficiale che le più importanti leghe nazionali d’Europa hanno inviato al Segretario Generale della FIBA Patrick Baumann e che riportiamo:

“ECA (Euroleague Commercial Asset) e le Leghe nazionali azioniste di ECA si sono riunite a Barcellona lo scorso 15 aprile e hanno concordato di scrivere questa lettera per esprimere i loro rilievi e la loro posizione comune riguardo al nuovo sistema FIBA di competizioni e al conseguente calendario varato a partire dal 2017, facendo seguito alla lettera inviata dalla stessa FIBA lo scorso 23 gennaio”. Nella lettera si sottolinea che ”le squadre nazionali sono una parte importante del basket e devono essere supportate da ECA, dalle leghe e dai suoi club e questo è accaduto in questi ultimi 15 anni”.

Si evidenzia al contempo che: ”

– I club formano la base e la fondamenta di tutta la attività cestistica in tutto il mondo e, come risultato, devono essere rappresentati e coinvolti in ogni decisione che ha un impatto nella loro attività.

– ECA, le leghe ad essa aderenti e i club rigettano il calendario di gare delle squadre nazionali durante il calendario di attività dei club. Il progetto delle finestre durante il calendario dei club non è pertanto accettabile.

– Tenuto conto che una soluzione è stata trovata da FIBA in riferimento alla partecipazione di NBA e dei suoi club nelle competizioni FIBA a seguito del calendario dal 2017, ECA e le sue leghe chiedono di sedersi ancora al tavolo con FIBA per trovare una soluzione adeguata, mantenendo i principi che sono stati condivisi tra tutti i soggetti del basket.

– L’attività dei club genera la larga maggioranza dell’intero business del basket e sono i club che si preoccupano del bene dei giocatori. Le federazioni nazionali devono rispettare l’attività dei club e continuare a preoccuparsi del bene dei giocatori. Questo assicurando almeno un mese di completo riposo per tutti i giocatori stabilendo un programma di assicurazione globale per gli allenamenti delle Nazionali, le loro gare e le loro competizioni e dividendo i guadagni che derivano dalle competizioni per Nazionali con i club con l’obiettivo di compensare la disponibilità dei giocatori come già avviene negli altri sport.”

La lettera è firmata da: ADRIATIC BASKETBALL ASSOCIATION, ASOCIACIÓN DE CLUBS DE BALONCESTO. BASKETBALL BUNDESLIGA, BASKETBALL SUPER LEAGUE ADMINISTRATION (2002) LTD OF ISRAEL, HELLENIC ASSOCIATION OF BASKETBALL SA, LEGA SOCIETÀ DI PALLACANESTRO, LIETUVOS KREPSINIO LYGA LIGUE NATIONALE DE BASKETBALL EUROLEAGUE COMMERCIAL ASSETS SA.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy