Le pagelle della decisiva gara 5 scudetto

Le pagelle della decisiva gara 5 scudetto

Commenta per primo!

Pagelle Montepaschi Siena

Zisis 8 L’uomo partita di questa gara 5, piazza due bombe devastanti sul filo della sirena ad inizio dell’ultimo quarto, e negli ultimi secondi la sua mano non trema, quando è di ghiaccio con il suo 4/4 dalla lunetta.

Hairston 7,5 Ad inizio secondo quarto è un fattore con sei punti in fila, ad inizio dell’ultimo quarto insieme a Zisis prova a dare la fuga vincente alla sua Siena, per lui alla fine una grande prova da 13 punti con ottime percentuali al tiro, 6 rimbalzi e 19 di valutazione.

Ress 7 Probabilmente il migliore nell’ inizio partita da incubo per i suoi, e nel finale convulso ci mette il fisico per impedire a Marconato il canestro del pareggio.

McCalebb 7 Con le sue accelerazioni impressionanti in contropiede a metà secondo quarto propizia la rimonta sulla Bennett che era volata sul +7.

Kaukenas 7 Come Zisis e Hairston ad inizio ultimo quarto diventa mortifero nell’attaccare la grande difesa a zona orchestrata da Trincheri, per il lituano alla fine 11 punti e tanta difesa su Mazzarino.

Lavrinovic  7+ Anche nella serata di ieri quando segna poco, solo 7 punti, non prende alcun tiro dalla lunga distanza, è comunque un fattore come sta a dimostrare il suo 21 di valutazione frutto di sei rimbalzi, sei falli subiti e quattro recuperi.

Stonerook 6,5  Nonostante commetta due falli in un amen ad inizio partita, si conferma la solita piovra in difesa con 4 recuperi e tanto mestiere nelle situazioni complicate.

Michelori  5,5 Il milanese può festeggiare il suo primo scudetto in carriera, ance se la sua prova non è scintillante, evidenziata dal -4 in valutazione.

Carraretto 5,5Per lui invece è il quinto scudetto consecutivo, una delle anime di questa Siena invincibile, anche se  non brilla in questa gara 5.

Moss 5,5 Stesso discorso per Michelori, prima volta da campione d’Italia, ma la sua gara non sarà ricordata negli almanacchi della storia del basket.

Pagelle Bennett Cantù

Micov 7,5 La migliore partita della serie per il serbo, che a tratti è sembrato il padrone della partita con il suo ritmo lento degno del suo idolo d’infanzia Bodiroga a narcotizzare la difesa senese. Il suo score finale dice 17 punti, miglior realizzatore nel match con 6 rimbalzi e 3 assist per un fantastico 25 di valutazione.

Green 7 Nell’ultima frazione cerca con le residue forze a disposizione la rimonta per la sua Bennett, veramente indomito fino alla sirena finale.

Scekic 6,5 Ha una dote naturale nel farsi trovare sempre pronto vicino al canestro, ennesima prova in doppia cifra per punti (11 punti) e 7 rimbalzi; ennesimo grande colpo di mercato di Bruno Arrigoni.

Markoishvili  6,5 In attacco va a corrente alternata, ma le cose migliori stranamente per un attaccante come lui le fa vedere in difesa, dove a tratti diventa il leader della difesa a zona canturina.

Leunen  6 +Nonostante da tre non la metta mai (0/4 dalla lunga distanza)  la sua prova è comunque sufficiente, porta alla causa della Bennett 6 punti, 7 rimbalzi e 2 assist.

Mazzarino 6 Alla fine di questa serie sognerà la difesa dei senesi anche di notte per diverse altre settimane, ma da grande capitano ha giocato con il cuore e la tenacia ogni secondo di questa serie scudetto.

Ortner 5,5 L’austriaco è partito bene ad inizio partita, ma si è andato lentamente spegnendosi nel corso della partita spesso infragendosi contro le lunghe braccia di Lavrinovic e Ress.

Marconato 4,5 Nelle ultime due gare della serie ha dovuto pagare in termini d’energia dazio alla sua carta d’identità. lnfine il grande rimpianto sul rimbalzo finale di non essere riuscito a trovare il canestro da sotto per il supplementare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy