Le pagelle della gara 2 scudetto

Le pagelle della gara 2 scudetto

Commenta per primo!

 

Pagelle Montepaschi Siena:

Stonerook 6,5 Se leggi il suo score in punti (solo 3 alla fine) la sua gara non è esaltante, ma come al solito il buon Shaun si rende utile con il lavoro sporco in difesa (4 recuperi), a rimbalzo e nel piazzare blocchi che danno metri ai tiratori senesi.

Kaukenas 6,5Come in gara uno le sue percentuali al tiro non sono esaltanti (3/8 al tiro totale), ma è fondamentale  con i suoi punti nel break nella seconda parte del terzo quarto che regalano il vantaggio in doppia cifra alla Montepaschi.

K. Lavrinovic 8 La spiegazione del come faccia ad entrare in campo a freddo e trasformare in punti ogni pallone che tocchi resta un mistero. Solita grandissima prova da 16 punti, 5 rimbalzi, 2 recuperi, 2 assist 1 stoppata per 24 di valutazione totale.

McCalebb 7+ Nel primo tempo quando Cantù prova seriamente a mettere in difficoltà Siena, il piccolo play statunitense con le sue esplosive scorribande a canestro mantiene in linea di gallegiamento Siena.

Moss 6+  Sicuramente più produttivo che in gara uno, mette a referto 5 punti (2/3 al tiro) e mette in campo la solita fisicità e agressività in difesa

Hairston 7 Fa venire giù il PalaEstra quando realizza una fantastica schiacciata in contropiede su assist di Kaukenas a metà terzo quarto; per l’americano 10 punti, 3 rimbalzi e 2 recuperi in 20’.

Zisis 7 Il vero metronomo in regia per la squadra senese, Pianigiani lo usa soprattutto nel terzo quarto per scardinare con la sua regia la difesa a zona canturina

Ress 6,5 Si fa sempre trovare pronto nei pochi minuti di presenza in campo, 4 punti, 2 rimbalzi e 1 stoppata in 10 minuti in campo.

Carraretto 7 Gioca la bellezza di 22’ perché in difesa praticamente leva l’aria a tutti i canturini sui quali si alterna in marcatura.

Aradori 6+ Fondamentale con 5 punti in fila (2/2 dal campo), quando nel secondo quarto con i suoi punti rintuzza il tentativo d’allungo della Bennett.

Michelori 6,5 Per la seconda volta in quintetto, a dispetto di Rakovic lasciato fuori, lui ci mette la solita grinta e tenacia su entrambi i lati del campo

Pagelle Bennett Cantù:

Green 5 Per lui la difesa di Siena è un incubo che sogna anche di notte ormai. Le sue cifre dicono 4 punti (1/5 al tiro totale), 3 palle perse, 3 assist in 26’, da lui ci si aspetta un impatto maggiore nella partita.

Mazzarino 6 Il Cardinale, rispetto gara uno, prova di più le conclusioni dalla lunga distanza (2/5 da tre), ma la difesa senese non gli concede mai un centimetro per il suo mortifero tiro.

Marconato 6 Nonostante i suoi 36 anni si batte come un leone, ma la stoppata che subisce da Lavrinovic è il segno della resa canturina nel finale.

Micov 6 Il suo score recita 7 punti e 7 rimbalzi, Trincheri lo usa anche da play per non far sfiancare troppo i suoi registi nel portare la palla nella metà campo senese, ma forse questo ulteriore compito gli fa perdere la sua grande lucidità offensiva.

Markoishivili 6Come in gara uno si vede che è in un buon momento di forma, probabilmente dal punto di vista atletico è quello che sta meglio tra i canturini. Per il georgiano 9 punti (3/7 da due, 1/2 da tre).

 Scekic 6,5 Il migliore realizzatore in casa canturina con 12 punti a referto e 9 rimbalzi catturati per una prova di grande sostanza.

Tabu 6 Non gli manca di certo il coraggio nelle conclusioni (10 punti), lotta a rimbalzo (4 rimbalzi), ma si ha sempre l’impressione che con lui in campo Cantù perda di lucidità nella manovra.

Leunen 6Un primo tempo da 8, nel quale sembra mettersi alle spalle i fantasmi di gara uno; un secondo tempo da 4 nel quale torna quello di gara 1 e dal quale esce subito di scena per via dei falli commessi

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy