Lettera aperta di Claudio Toti: “La passione da sola non basta più, mi do ancora un mese di tempo”

Lettera aperta di Claudio Toti: “La passione da sola non basta più, mi do ancora un mese di tempo”

E’ con una lettera aperta alla Città di Roma e ai tifosi della Virtus che il Presidente Claudio Toti rompe il suo silenzio, delineando una situazione che tutti temevano: le parole di Toti dicono un po’ tutto e un po’ niente, ma quello che risulta chiaro è il momento di difficoltà economica e di futuro incerto in cui si trova a vivere la squadra della Capitale.
Ecco le parole di Claudio Toti:

“Dopo 15 anni la passione non è cambiata, ma altre cose invece sì. 

Anni trascorsi ad inseguire successi, a volte raggiunti. Sempre un solo filo conduttore: garantire il grande basket a Roma.
Ogni anno una nuova avventura con crescente difficoltà.

Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da difficoltà prevalentemente dovute all’impossibilità di programmare, a causa dell’incertezza economica scatenata dalla crisi che ha allontanato alcuni sponsor e con i superstiti sono stati stipulati, salvo poche eccezioni, solo contratti annuali.

Non sono bastati i risultati per accendere quell’interesse che avrei voluto vedere nella Città. Nessun nuovo sostegno è arrivato. Tutto sempre affidato alla sola volontà della proprietà di ricapitalizzare ogni anno la Società. Molte le difficoltà determinate dalla mancanza di una CASA per la VIRTUS che per lungaggini burocratiche non si è potuta ancora realizzare. Impianti di gioco è inadeguati per efficienza e costi di gestione. Un pubblico che, nonostante le ultime buone stagioni, non è cresciuto garantendo un adeguato supporto alla Società.

Davanti alle tante problematiche non risolte, alla assoluta mancanza di sostegno della Città, alla difficoltà sempre crescente di reperire sponsor, serve un momento di grande riflessione: chi vuole veramente che il grande basket a Roma sopravviva? La sola passione non è più sufficiente per andare avanti e costruire una squadra che rappresenti degnamente la città di Roma.

Ad oggi ancora non esiste alcuna certezza per il main sponsor ACEA.

Proverò fino alla fine a giocare la partita, ma nel rispetto del fair play finanziario che oggi più che mai ritengo etico rispettare. Ancora un mese per trovare soluzioni adeguate che possano garantire un futuro con un orizzonte temporale di medio termine, per poter programmare e costruire.

Ing. Claudio Toti”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy